Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

Desenzano del Garda: all’ultimo voto approvato il Pgt

La riunione e la discussione si è protratta fino a notte (quasi) fonda, pianificazione urbanistica approvata per 10 voti a 7, decisiva l'astensione della Lega. Prevista l'urbanizzazione di un milione di metri quadri di territorio

Romantica veduta di Desenzano

Due giorni senza sosta e una discussione che ieri si è protratta fino a tarda notte (anche i giornalisti più impavidi hanno abbandonato l’aula prima della chiusura, prevista per le 5 del mattino) per arrivare alla tanto agognata approvazione del nuovo Pgt di Desenzano del Garda, un risultato su cui in tanti non avrebbero scommesso ma che invece è stato raggiunto come da copione. La battaglia dell’ultimo voto effettivamente c’è stata (è finita 10 a 7 con l’astensione della Lega) e l’esame sulla compattezza della maggioranza consiliare per il momento è stato superato, nonostante le difficoltà anche temporali dovute alle relazioni dell’assessore all’Urbanistica prima, Tommaso Giardino, e a quella del tecnico ed estensore di turno, l’architetto Mauro Salvadori, oltre alla folta serie di emendamenti (circa una quarantina) presentati dalla Lega, massima espressione della frattura teorica del centrodestra al potere, e agli interventi in sequenza dei membri di maggioranza e opposizione.

Il nuovo e approvato Pgt riprende le ormai antiche metrature già previste dal desueto Piano Regolatore, fino ad arrivare a un milione di metri quadri di suolo urbanizzabile, di cui poco più di 200mila dedicati all’edilizia dei servizi. Nell’ottica di aumento decennale in termini di abitanti che sfiora le 4mila unità non poteva che essere approvato il ciclo di interventi relativi alle Tassere e alle Grezze, senza escludere le aree di Via Venezia e la spiaggia Feltrinelli, per cui è stato inserito un emendamento a firma Lega che a questo punto prevede un intervento più mite, sul quale però i comitati e lo stesso Pd avevano espresso comunque più di una perplessità.

Ancora in sospeso rimane la progettazione del nuovo palazzetto dello sport per il quale saranno ovviamente fondamentali ingenti investimenti privati: se questi arriveranno davvero la location prediletta pare essere Monte Alto, per intenderci non troppo lontano dal casello autostradale. Da aggiungere all’elenco l’operazione bed&breakfast che dovrebbe interessare alcune aree agricole, e il doppio parco già in progetto, quello del Monte Corno e quello della cosiddetta area delle cascine storiche di San Martino. Dal vecchio Prg ormai in fase di superamento al nuovo Pgt in fase di realizzazione: anche a Desenzano la nuova pianificazione urbanistica made in Lombardia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Desenzano del Garda: all’ultimo voto approvato il Pgt

BresciaToday è in caricamento