Politica Via Prima Villaggio Badia

Comitato Colle Cidneo: «No al parcheggio sotto al Castello!»

Non solo cittadini ma anche nomi illustri come Vasco Frati nella raccolta firme che accompagnerà la petizione consegnata al sindaco Paroli. In campo anche PD e PSI: "Dobbiamo salvaguardare il centro storico"

Maria Cipriano e Fabio Negrini

“La proposta di costruzione del parcheggio sotto il castello fa parte di una palese politica di incentivo al traffico in centro. Ma si può sapere che intenzioni ha la giunta? Il centro storico deve essere un luogo d’incontro e di valorizzazione, per la città e per i cittadini, e non un semplice polo d’attrazione per lo shopping, o peggio un centro commerciale”. Le parole del professor Vasco Frati sono chiare, anzi chiarissime: il parcheggio sotto il castello è uno scempio urbanistico che va in controtendenza con tutto quanto detto fino ad oggi sulla viabilità sostenibile di una città in movimento come Brescia.

Il Comitato Rispettiamo il Cidneo ha concluso la sua raccolta firme per presentare una petizione al sindaco di Brescia, consegnata in data odierna, per contestare la decisione della giunta di dare avvio alla costruzione di un parcheggio sotto il Colle. Le firme depositate sono 901 ma i firmatari hanno abbondantemente superato il migliaio: “Questa raccolta ci ha convinto e motivato, ora partiremo con un’azione più organizzata, vista la grande domanda di partecipazione dei cittadini - ha sottolineato Stefano Giacomini, coordinatore cittadino del PSI e membro del Comitato – perché il commercio è importante ma non deve essere l’unica cosa su cui si basa il centro storico”.

Cittadini preoccupati ma anche spaventati, perché in Contrada Santa Chiara sono in pochi ad essere convinti, e ci sono già abbastanza crepe dovute alla costruzione del MetroBus. “Per noi non esiste più una giunta – aggiunge Bruno Boni, rappresentante dei cittadini firmatari – perché la giunta attuale non considera i cittadini ma pensa solo alle poltrone, rappresenta il suo stesso potere e compie esclusivamente delle scelte di comodo”. Primo promotore dell’iniziativa il PD, che ha poi aderito al Comitato spontaneo sorto quasi in contemporanea: “Noi del PD sezione Brescia Centro – spiega Fabio Negrini, coordinatore del circolo – abbiamo individuato i due grandi problemi che incidono maggiormente, il Cubo Bianco e il parcheggio sotto il Castello”.

“Un progetto costosissimo e che porterà nuove auto verso il centro, penalizzando i servizi pubblici e la stessa metro. Il rapporto costi/benefici indica l’evidenza di errore di una scelta come questa”. Un’opera inutile e dannosa per la città e per il territorio, che a quanto pare non piace a nessuno: il centro storico deve essere valorizzato e non deve diventare un grande parcheggio a cielo aperto. “La politica della maggioranza è chiara per tutti – conclude Maria Cipriano, segretario PSI – e a fianco di un Pgt che cementifica sonoramente c’è l’intenzione di portare altre auto in centro”.

“Quello che serve è una scelta coraggiosa, per valorizzare l’esistente e salvaguardare il centro storico. Continueremo a sensibilizzare l’opinione pubblica per renderla partecipe, per rendersi conto delle scelte fuori luogo della giunta. Il Colle Cidneo va rispettato, è un patrimonio di Brescia e dei bresciani”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comitato Colle Cidneo: «No al parcheggio sotto al Castello!»

BresciaToday è in caricamento