menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Brescia, approvato PGT. La reazione delle opposizioni comunali

Anche l’opposizione compatta nel voto contrario. Il centrosinistra risponde alle parole della maggioranza: “Avete detto no a tutte le richieste dei cittadini. Incasserete pochissimi applausi e grandissimi dissensi”.

Maggioranza compatta, opposizione puro. Ma il voto contrario di certo non basta, e il Consiglio Comunale ha approvato il nuovo Piano di Governo del Territorio, strumento urbanistico che interesserà la città di Brescia per almeno un decennio ancora. Il centrosinistra risponde alle dichiarazioni della maggioranza, Lega e Pdl tutti uniti per approvare il Piano, per chiudere le discussioni e per rinviare le polemiche.

“Speculazione edilizia – commenta Donatella Albini di Sel – Un piano in cui si nota la trascuratezza civile, che usa il territorio come merce di scambio, piegato a interessi speculativi, senza spessore e senza autorevolezza. Quello adottato a settembre era un brutto piano, e un brutto piano resta. Hanno detto no a tutte le richieste dei cittadini, fatte salve quelle che guardavano agli interessi privati. Incasseranno pochissimi applausi e grandissimi dissensi”.

Anche il Pd non si risparmia, e disconosce opere “inutili e dannose” come il parcheggio sotto il Castello. “In questi fogli non c’è alcuna idea di città – spiega Emilio Del Bono – Al centro di questo PGT non ci sono i cittadini, ci sono le proprietà. Una città che si deforma e che non si trasforma, una città che parte dalla quantità e non pensa alla qualità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia è zona arancione: tutte le regole in vigore da domani

Coronavirus

Dati sbagliati dalla metà di ottobre: così la Lombardia ha "sballato" i conti

Coronavirus

Covid: 43 casi in una settimana, in paese è allerta massima

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento