Laurea anticipata per gli infermieri bresciani: esami il 12 e il 13 marzo

Emergenza Coronavirus: confermate dall'Università di Brescia le date per i 120 studenti in Infermieristica che si laureeranno con oltre un mese di anticipo

E' stata ufficialmente confermata la “chiamata alle armi” anticipata per gli oltre 130 infermieri laureandi nelle università bresciane: presto scenderanno in campo negli ospedali lombardi a supporto del sistema sanitario nei giorni dell'emergenza Coronavirus. La possibilità di anticipare le lauree era stata espressamente richiesta da Regione Lombardia, e accolta dagli atenei e dal ministero. In questi giorni l'Università degli Studi di Brescia ha confermato le nuove date per i 120 laureandi del corso di laurea in Infermieristica.

Le date della laurea anticipata

“In ragione della grave carenza di personale infermieristico negli ospedali lombardi – si legge in una nota – l'Università di Brescia ha recepito l'attuale urgente esigenza della Regione di reclutare nuovi infermieri per far fronte all'emergenza sanitaria, programmando una seduta di laurea anticipata e aggiuntiva per il 12 e il 13 marzo prossimi”.

Come detto, considerata l'eccezionalità della situazione, è stata chiesta una deroga al Ministero relativa alla modalità di esecuzione della prova finale. L'esame sarà dunque composto da un'unica prova, anche online, comprensiva della parte pratica e di una breve discussione relativa al progetto di tesi.

Come si svolgerà l'esame

Lo studente potrà discutere il lavoro svolto finora, il protocollo definito insieme al relatore, la metodologia adottata o da adottare. Non sarà necessario aver concluso l'elaborato, anche se la sua eventuale presentazione sarà ovviamente valutata positivamente da parte della commissione.

Entro mercoledì 11 marzo sarà obbligatorio presentare un abstract metodologico, sintesi del progetto di tesi, in luogo della tesi completa. La partecipazione alla sessione del 12 e 13 marzo è libera, e le iscrizioni sono già aperte (fino a martedì 10 marzo). Le sedute in calendario restano comunque confermate. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito web dell'ateneo bresciano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Coronavirus in provincia di Brescia

Gli ultimi dati disponibili, aggiornati a venerdì 6 marzo, confermano 268 casi di contagio da Coronavirus nella nostra provincia, mentre i decessi salgono a 18. Tra i Comuni più colpiti si segnalano Brescia, con 37 casi, Orzinuovi con 36, Montirone con 12, Montichiari con 8, Borgo San Giacomo e Cellatica con 6. I dati resi noti dalla Regione raccontano di 2.251 casi positivi in tutto il territorio lombardo, di cui 1.413 in ospedale, 364 in isolamento domiciliare, 376 guariti già dimessi e trasferiti al proprio domicilio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutti a casa fino a settembre: più di uno studente su due ha nostalgia della scuola

  • Premio Scuola Digitale 2020: le scuole bresciane che andranno in finale

  • Lombardia: dal 15 giugno riaprono i centri estivi per bambini e ragazzi

  • Brescia: Open Day online per l'Accademia di Belle Arti SantaGiulia

  • La scuola che guarda al futuro: a Lonato e Iseo arriva TecnicaMente

  • Università di Brescia: #laricercanonsiferma, appello per il 5 per mille

Torna su
BresciaToday è in caricamento