menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La proposta di Ubi Banca: 650 esuberi e prepensionamento

Il numero dei posti da tagliare è stato dimezzato. La Cisl, tuttavia, critica "una rigidità che non ha permesso alcun passo avanti"

Non si ferma il confronto tra Ubi Banca e sindacati sul piano di riassetto del Gruppo, che continuerà anche oggi nella sede centrale di Bergamo.

Per la Cisl Brescia, "la notizia positiva è che l’azienda si è presentata al tavolo di trattativa con un ridimensionamento sostanziale delle sue intenzioni originarie (risparmi attesi per 115 milioni di euro e tagli equivalenti a 1.578 posti di lavoro), quella negativa è che lo ha fatto con una rigidità che non ha permesso alcun passo avanti".

In concreto, Ubi Banca propone esuberi per 650 unità, dei quali 39 nel Banco di Brescia e 6 in Banca Valle, e un percorso di accompagnamento alla pensione "su base volontaria".


Quest'ultima ipotesi, tuttavia, in caso non arrivassero gli obiettivi prefissati, si tramuterebbe in un piano d'uscita obbligatorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia si avvicina alla zona arancione: c'è una data per sperare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento