Economia Via Alessandro Lamarmora, 189

Centrale del Latte raddoppia e si prepara a nuove assunzioni

Export e vendite in crescita, prodotti che arrivano fino a Russia e Cina: la Centrale del Latte si prepara alla cessione delle quote (fino al 48%) mentre già annuncia una seconda linea produttiva, e 10 nuove assunzioni

Comincia benissimo il nuovo anno per la municipalizzata bresciana Centrale del Latte: dopo una chiusura spumeggiante nel 2013 le porte del 2014 si sono aperte con un incremento delle vendite del 4%. Prodotti di largo consumo, ma pure eccellenze come Re Cappuccio che hanno già preso l’aereo, e dopo le prime vendite in Russia ben presto potrebbero arrivare pure in Cina.

In attesa di una nuova cessione di quote, con pacchetti ‘minimi’ dal 3% azionario, fino ad arrivare al 48% complessivo di privatizzazione, sono già stati annunciati i nuovi prodotti della stagione che verrà, tra cui la novità assoluta dei wurstel della Centrale, di pollo, tacchino o suino.

Entro la fine dell’anno poi il raddoppio della linea produttiva: una seconda ‘catena’ che, tra l’altro, permetterà di assumere almeno una decina di persone. In controtendenza, e alla faccia della crisi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrale del Latte raddoppia e si prepara a nuove assunzioni

BresciaToday è in caricamento