Mercoledì, 22 Settembre 2021
Economia Centro / Via San Faustino

«Che cosa resta dell'Europa?», alla Piamarta Gian Enrico Rusconi

L'incontro è promosso da Cgil Brescia, Fondazione Piccini e Fondazione Calzari Trebeschi nel 120° anniversario della Camera del Lavoro

Lunedì 26 novembre (ore 17.30), nella sala Piamarta di via san Faustino 76 a Brescia, ci sarà l'incontro con Gian Enrico Rusconi sul tema «Che cosa resta dell'Europa?».

Gian Enrico Rusconi è professore emerito di Scienza politica presso l'Università di Torino, Fellow del Wissenschaftskolleg di Berlino e Gastprofessor nella Freie Universität di Berlino, nel 1997 ha vinto la Goethe-Medaille, assegnata dai Goethe-Institute tedeschi agli studiosi stranieri che hanno contribuito all'arricchimento dei rapporti tra la cultura tedesca e l'estero.

Nel suo ultimo libro, «Cosa resta dell'Occidente» (Laterza, 2012), Gian Enrico Rusconi riesamina i criteri della razionalità occidentale ripercorrendone i passaggi essenziali, dalla ridefinizione della modernità al confronto con le altre culture, sino all'elaborazione della scienza dell'uomo-natura. Soltanto affrontando questi problemi possiamo recuperare quella razionalità senza la quale l'Occidente rischia di perdere se stesso.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Che cosa resta dell'Europa?», alla Piamarta Gian Enrico Rusconi

BresciaToday è in caricamento