Economia

I bresciani restano legati alla TV: 'solo' il 30% non paga il canone

Dati stabili per quanto riguarda l'affezione dei bresciani alla televiosione. Gli abbonamenti Rai del 2012, ultimo anno a disposizione, parlano di una copertura pari al 73,69% dei residenti dell'intera provincia

televisioni-gettate-2Nonostante il dirompente avvento di internet, smartphone e tablet, ai bresciani continua a piacere la televisione.

A dirlo sono i dati Rai, secondo i quali ha pagato il canone nel 2012 il 73,69% dei residenti dell'intera provincia. Una percentuale persino in aumento rispetto all'anno precedente (73,28%).

Il comune con il maggior numero di abbonamenti è Quinzano d'Oglio, che svetta a un totale di 2.074; seguono Manerbio, Verolanuova, Chiari e Pontevico.

La Valcamonica sembra invece essere la zona 'meno televisiva'. Tra tutti i paesini si distingue Lozio che, con i suoi 82 abbonamenti, racconta di un misero 35,19% amante del 'tubo catodico'.

La città di Brescia si piazza nel mezzo, quasi a non volersi sbilanciare troppo: 58.361 utenti, pari al 69,79%, in leggera crescita rispetto all'anno precedente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I bresciani restano legati alla TV: 'solo' il 30% non paga il canone

BresciaToday è in caricamento