Venerdì, 25 Giugno 2021
Economia

Crescita a doppia cifra, export in Germania e Usa puntando al milione (di bottiglie)

Continua la crescita senza sosta dell'Arcipelago Muratori, 150 ettari in quattro tenute tra Brescia, Toscana e Campania con la "centrale operativa" in Franciacorta

Non è solo un'azienda, quanto piuttosto un “arcipelago”: viticoltori per passione, la famiglia Muratori di Adro che oggi conta quattro tenute tra Franciacorta, Toscana e Campania, ricavi che sfiorano i 4 milioni e mezzo di euro (4 milioni e 400mila, in crescita dell'11% sul 2015) e una produzione di oltre 600mila bottiglie. Lo scrive Bresciaoggi.

Anche per il 2017, e così è stato nel 2015 e nel 2016, si prevede una crescita vicina alla doppia cifra, dall'8 al 10%. La squadra: Bruno Muratori, il presidente dell'Arcipelago (perché è così che si chiama), il fratello Giuliano, la figlia Michela, i nipoti Marco e Matteo.

I vigneti si estendono per più di 150 ettari, in tre Regioni lontane d'Italia e in quattro tenute: Villa Crespia, la “centrale operativa” di Adro, e poi Rubbia al Colle a Suvereto, in Toscana, Oppida Anime e Giardini Arimei in Campania, nel Sannio e a Ischia in Campania.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crescita a doppia cifra, export in Germania e Usa puntando al milione (di bottiglie)

BresciaToday è in caricamento