menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Shopping elvetico in terra bresciana: affare milionario a Palazzolo

Il gruppo svizzero Riri (Rille Rippe) ha completato l'acquisizione milionaria della Spm Die Casting di Palazzolo sull'Oglio, da oggi Spm Pressofusione srl

Affare fatto, e già operativo: la nota società svizzera Riri – acronimo di Rille Rippe, gli specialisti delle cerniere – ha completato l'acquisizione dell'azienda bresciana Spm Die Casting, con sede a Palazzolo sull'Oglio, da oggi rinominata Spm Pressofusione srl. Come scrive Fashion Network, le trattative erano in corso da tempo e le due società da ancora più tempo collaboravano.

La bresciana Spm è da sempre specializzata nella pressofusione di una speciale lega di zinco, alluminio e rame: fondata nel 1983, era già nell'orbita degli svizzeri della Riri, ma in una logica di sola collaborazione, adesso invece si è completata l'acquisizione. Un affare da diversi milioni di euro.

Come annunciato dall'azienda, la fabbrica di Palazzolo presto diventerà “il centro eccellenza” di Riri per la realizzazione di stampi e per tutte le attività di pressofusione. Gli svizzeri avevano già fatto shopping in terra bresciana, acquisendo circa un decennio fa anche la Meras di Manerbio.

Ad oggi il gruppo Riri produce in Italia a Mendrisio, Padova e Tirano, e anche i marchi Meras e Cobrax. Nel 2017 il gruppo ha fatturato più di 92 milioni di euro, in crescita del 15% rispetto al 2016: l'obiettivo dell'anno in corso è raggiungere e superare i 95 milioni. Il mercato italiano per Riri è fondamentale, con il 36% delle vendite totali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento