Mercoledì, 4 Agosto 2021
Incidenti stradali

Strada di ghiaccio, poi un'ora di terrore con l'auto sospesa sopra un precipizio

La disavventura di Brunella Pedretti, a bordo della sua Daihatsu insieme al suo cane e ad un amico: sulla strada della Fobbia di Treviso Bresciano che diventa una lastra di ghiaccio, sospesa per un'ora sopra un precipizio

Brunella Pedretti (fonte: Facebook)

Una strada che stringe, in alta Valsabbia, nei pressi della Fobbia di Treviso Bresciano. Poi, di colpo, il ghiaccio: l’automobile che diventa incontrollabile, ai lati della carreggiata un precipizio. Attimi di paura infinita per Brunella Pedretti, agente immobiliare di Gardone Valtrompia, a bordo del suo piccolo fuoristrada Daihatsu insieme ad un amico e al suo cane, il levriero Claire.

A scatenare l’inferno, la strada come una lastra di ghiaccio. Inutile qualsiasi tentativo di manovra, retromarcia compresa. A raccontare la sua disavventura, per fortuna sana e salva, è proprio la ragazza che ha sfiorato il profondo dirupo. Ha proseguito nel suo cammino finché la macchina non ha sbandato.

Si è trovata sospesa nel vuoto, e per quasi un’ora: il suo amico già sceso per chiedere aiuto, per allertare il 118 e soprattutto i Vigili del Fuoco. Sono arrivate due squadre, da Idro e da Salò, e per fortuna tutto si è risolto. A puntellare il fuoristrada sospeso anche due motociclisti, intervenuti legando la macchina ad un albero, con una corda.

Gli effetti di un inverno freddo a tratti, ma che ovviamente in montagna lascia il segno. La strada della Fobbia spesso coperta da zone d’ombra: stretta, e dove non mancano le curve. Ha tradito i due giovani automobilisti anche in pieno giorno, verso il Passo del Cavallino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strada di ghiaccio, poi un'ora di terrore con l'auto sospesa sopra un precipizio

BresciaToday è in caricamento