Serata al bar con gli amici, poi il frontale terrificante: il dramma di Roberto

Aveva 54 anni Roberto Castelli, l'ennesima vittima delle strade bresciane: è morto sabato notte sulla SpIX di Dello, a pochi chilometri da casa

Verrà eseguita nelle prossime ore l'autopsia sul corpo di Roberto Castelli, 54 anni, la vittima dell'ennesimo incidente mortale sulle strade bresciane, il secondo in meno di un mese in territorio di Dello: Castelli stava tornando a casa a bordo della sua Opel Corsa, quando improvvisamente si sarebbe trovato di fronte la Volkswagen Up guidata da un ragazzo di 25 anni. Impatto inevitabile, e schianto violentissimo: il 25enne è finito in ospedale, ma non è in gravi condizioni, Roberto invece è morto sul colpo.

Il giovane alla guida è già stato sottoposto, come da prassi, agli esami tossicologici e per verificare il suo tasso alcolico. L'autopsia sul corpo di Castelli servirà invece a fare chiarezza sulle cause del decesso, e se per caso sia stato colto da un malore. Non si esclude invece un colpo di sonno per l'improvvisa sbandata che potrebbe aver causato l'incidente.

L'incidente a pochi chilometri da casa

Mancavano pochi minuti all'una quando sulla Strada Provinciale IX si è consumata la tragedia. L'auto di Castelli è stata letteralmente sventrata, e l'uomo alla guida come detto è morto sul colpo. Tutto è successo a pochi chilometri di casa, e praticamente di fronte alla Atib, l'azienda per cui Castelli lavorava come operaio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Era appena stato al bar in paese, insieme ad alcuni amici. Stava tornando a casa nell'abitazione che condivide con un fratello e una sorella. Una famiglia molto numerosa, Roberto era il nono di undici fratelli. Non era sposato, ma molto conosciuto in paese: grande appassionato di musica, amava camminare e godersi i paesaggi della Bassa, era inoltre un fedelissimo della parrocchia. Un'altra vita spezzata troppo presto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Un uomo e un ragazzo fanno sesso sul ciglio della strada: multa da 20.000 euro

  • Apre nuovo supermercato: maxi-store da 3.800 mq aperto tutti i giorni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento