Tornava a casa dal lavoro, si era sposato da soli 2 mesi: il triste destino del giovane Omar

Aveva solo 27 anni il giovane Omar Mouhassine, operaio di Pavone Mella che abitava con la moglie Giulia: si erano sposati da appena due mesi

Omar Mouhassine (Foto da Facebook)

Una curva maledetta, una dinamica ancora da chiarire: è morto a 27 anni mentre stava tornando a casa dopo il lavoro. Il triste destino del giovane Omar Mouhassine, operaio in un'azienda di Gottolengo che aveva appena finito il turno: originario di Brescia, da qualche tempo abitava a Pavone Mella con la moglie Giulia Rolfi, originaria invece di Rodengo Saiano. I due si erano sposati soltanto due mesi fa.

La conversione e il matrimonio

“Questa vita fa schifo”, scrive Giulia su Facebook nel giorno del dolore. Mouhassine, di origini marocchine e musulmano, si era fatto battezzare e si era convertito al cattolicesimo per poter sposare la sua amata Giulia in chiesa. Una giovane coppia che aveva deciso di costruirsi un futuro insieme. Un sogno spezzato da un attimo terribile.

Forse l'asfalto bagnato, forse una distrazione: sull'accaduto indaga la Polizia Stradale. Omar era in sella al suo scooter quando si è schiantato contro un trattore, che viaggiava in direzione opposta. Il mezzo è finito schiacciato dal pesante mezzo agricolo, Mouhassine è stato invece sbalzato per diversi metri sull'asfalto. E' morto sul colpo.

I disperati tentativi di rianimarlo

A nulla sono serviti i disperati tentativi di rianimarlo: la centrale operativa ha inviato sul posto anche l'eliambulanza, ma niente da fare. I medici non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Illeso il conducente del trattore, un agricoltore di San Paolo: agli agenti ha detto di non essersi accorto di nulla, fino all'ultimo. E' stato sottoposto ad alcol test, come da prassi. Non si esclude che possa essere indagato per omicidio stradale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La salma di Omar Mouhassine adesso riposa all'obitorio dell'ospedale di Manerbio, a disposizione dell'autorità giudiziaria. Già in queste ore dovrebbe arrivare il nulla osta della magistratura per la sepoltura. Tutto il paese si stringe al cordoglio dei familiari, e della moglie Giulia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Si accascia sul divano e muore davanti al marito e ai figli: aveva solo 46 anni

  • Follia al bar: padre e figlio scatenano una rissa, devastano il locale e aggrediscono la barista

  • Sputi, insulti, sassi contro auto e ciclisti: ora il paese ha paura della baby gang

  • Si tuffa e non riemerge, salvato dalla fidanzata: la sua vita è appesa a un filo

  • Stroncato da una malattia a soli 54 anni, morto noto bassista bresciano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento