menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragico schianto: familiari e amici sconvolti per la morte del giovane Denis

Giovane promessa del calcio bresciano, Denis Zaniboni è morto a soli 19 anni. La salma riposa all'obitorio dell'ospedale di Montichiari, in attesa dell'autopsia

Un attimo fatale: una sterzata improvvisa, a quanto pare per evitare un cane, l'auto che diventa impossibile da controllare e finisce fuori strada, colpisce un albero e si ribalta. Uno schianto terribile, una distrazione: pare che il giovanissimo Denis Zaniboni non indossasse le cinture di sicurezza. Sulla dinamica dell'incidente indaga la Polizia Stradale: la salma riposa all'obitorio dell'ospedale di Montichiari, in attesa dell'autopsia.

Ancora sangue sulle strade bresciane: l'incidente sabato sera, intorno alle 00.30 a Teglie di Carpenedolo, lungo la Sp343. Sulla Volkswagen Polo che stava viaggiando verso Visano, dove i due abitavano, c'erano Nicolas Argo e Denis Zaniboni, coetanei e amici da una vita. Stavano tornando a casa dopo aver passato la serata nell'alto mantovano.

Lo schianto non ha lasciato scampo al giovane Denis. L'auto è uscita di strada, ha toccato un albero e si è girata su sé stessa. Nicolas è sceso dalla macchina, miracolosamente illeso, ha chiesto aiuto agitando le braccia: dietro di loro c'erano altre due vetture, a bordo altri ragazzi che hanno allertato il 112.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Coronavirus

Covid, sono 51 i Comuni bresciani con dati da zona rossa: l'elenco completo

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Cosa riapre in Italia dal 26 aprile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento