Ubriaco provoca un incidente e si da alla fuga

Un cittadino marocchino del 1978 è stato arrestato per fuga a seguito di incidente stradale e per omissione di soccorso. Il suo tasso alcolemico era impressionante, pari a 2,13. La sua patente è stata ritirata, la macchina sequestrata

Alle 21.45 di ieri sera, una Volante è intervenuta, a seguito di una segnalazione giunta al 113, in via Diaz per un incidente stradale. Sul posto gli agenti hanno appreso dai feriti, due cittadini stranieri che viaggiavano a bordo di una Fiat Scudo lungo via Diaz che, poco prima, una Renault Clio bianca proveniente da via Inganni, non fermandosi al semaforo rosso dell’incrocio, li aveva investiti dandosi poi alla fuga. I due stranieri, refertati presso il Pronto Soccorso, versano ora in buone condizioni.

Della Renault Clio veniva data agli agenti una descrizione, unitamente al numero di targa, da un testimone. Alle ore 22.10, è arrivata ai carabinieri un’altra segnalazione di incidente stradale. Si trattava ancora di una Renault Clio, sempre bianca, che era andata a sbattere contro uno spartitraffico in via San Polo sradicando alcuni cartelli stradali.

Giunti sul posto gli agenti hanno identificato il conducente, un cittadino marocchino del 1978 che, in compagnia di una cittadina etiope del 1977, in completo stato di ebbrezza. La donna, ferita, è stata condotta presso il pronto soccorso. L’uomo, illeso, in regola con le norme sul soggiorno ed incensurato, è stato arrestato per fuga a seguito di incidente stradale e per omissione di soccorso. Il suo tasso alcolemico era impressionante, pari a 2,13. La sua patente è stata ritirata,  la macchina sequestrata.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una famiglia distrutta dal Coronavirus: in 20 giorni sono morti tre fratelli

  • Addio a mamma Susanna, caporeparto: il supermercato ha chiuso per lutto

  • Brescia sprofonda di nuovo nell’incubo: 315 nuovi casi e 57 morti in 24 ore

  • Ingerisce una batteria e rimane soffocata: morta bimba di tre anni

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 5 aprile 2020

  • Coronavirus, cresce la mobilità in Lombardia: "Si spostano decine di migliaia di persone"

Torna su
BresciaToday è in caricamento