menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Auto parcheggiata in folle sfonda cancello e finisce in un giardino

Inizialmente la proprietaria ha pensato a un furto, poi qualcuno le ha detto che la sua auto era finita in un cortile.

Il rischio corso è stato enorme, ma fortunatamente il caso è da liquidare solo con un po’ di danni economici, nemmeno  troppo gravi. Le protagoniste, involontarie, di ciò che è successo sono una 50enne residente a Lumezzane e la sua nuova, fiammante, Alfa Romeo Giulietta di colore nero. Teatro della vicenda la zona nei pressi del cimitero di Bione, a meta? strada tra Bione Pieve e la frazione San Faustino poco sopra la contrada Dossolo. 

Sabato mattina la 50enne si è recata presso il camposanto per far visita ad alcuni defunti. Al momento dell’uscita non ha più trovato la sua auto: il primo pensiero è andato al furto. Nemmeno il tempo per rammaricarsi, e un passante, vedendola preoccupata, intenta a chiamare i Carabinieri, le ha chiesto se era lei la proprietaria di una Giulietta. Le ricostruzione delle parole dell’uomo, riportate sul quotidiano Bresciaoggi: «Scusi, ma la sua macchina e? un’Alfa Romeo nuova fiammante, di colore nero? Se l’auto e? la sua guardi che e? appena piombata in un cortile, ma non si preoccupi non ci sono feriti». 

Parcheggiata in folle, e senza freno a mano tirato, la vettura è scivolata, all’inizio lentamente, poi di gran carriera, per un tratto di 300 metri, compiendo addirittura una curva, per poi sfondare un cancello e fermarsi contro il muro dell’abitazione. Solo una grossa dose di fortuna ha fatto sì che l’auto non entrasse in rotta di collisione con un’utilitaria con a bordo anche un bambino: fino a pochi istanti prima era in sosta davanti all’ingresso della casa dove si è abbattuta la Giulietta. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento