Incidenti stradali Calvisano

Colpo di sonno o malore, poi il terribile frontale: morto imprenditore

Il dramma si è consumato all'alba

E' l'imprenditore Angelo Capra, titolare di un'azienda di imballaggi a Manerbio, la vittima del terribile incidente di martedì mattina a Ghedi, ancora prima dell'alba sulla Strada provinciale 668: partito da Calvisano, dove abitava, come tutti i giorni si stava dirigendo al lavoro. Ma poco dopo le 5 qualcosa è andato storto: la sua Peugeot 308 ha cominciato a sbandare, schiantandosi prima contro il guard-rail e poi finendo travolta da un trattore e da un altro mezzo pesante che viaggiava in direzione opposta.

Morto poche ore dopo in ospedale

Le sue condizioni sono parse subito gravissime: incastrato tra le lamiere della vettura, è stato liberato dai Vigili del fuoco e poi rianimato a lungo dai sanitari, infine trasferito d'urgenza al Civile dagli operatori della Croce Rossa di Ghedi. E' arrivato in fin di vita, e purtroppo tempo poche ore ha esalato l'ultimo respiro. L'ipotesi è che abbia perso il controllo dell'auto o per un malore o per un colpo di sonno: gli accertamenti sono in corso da parte della Polizia Stradale.

Giovedì pomeriggio i funerali

La comunità di Calvisano si stringe al dolore dei familiari per il drammatico lutto. Lo piangono, oltre alla compagna, anche la madre Miriam, la sorella Alessandra, il fratello Gualtiero: i funerali saranno celebrati giovedì pomeriggio alle 15, nella chiesa parrocchiale del paese. La salma è stata allestita alla Casa funeraria Venere di Ghedi. Instancabile lavoratore, era anche un grande appassionato di rugby, tifoso sfegatato dalla squadra di Calvisano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpo di sonno o malore, poi il terribile frontale: morto imprenditore

BresciaToday è in caricamento