Giovedì, 28 Ottobre 2021
Incidenti stradali Lumezzane

Spaventosa caduta durante il Panafrica Rally, ferito il biker Alessandro Botturi

Brutto incidente nel deserto del Sahara per il biker lumezzanese Alessandro Botturi

Il volto tumefatto, ma gli occhi pieni di voglia di riprendersi in fretta e tornare in sella alla sua Yamaha 450. In un video postato su Facebook il pilota bresciano Alessandro Botturi, campione di enduro, rassicura i suoi tanti, tantissimi, sostenitori: “Una botta così non è facile da superare: fortunatamente me la sono cavata e il vostro sostegno mi è stato di grande aiuto”.

Nei giorni scorsi, Il 44enne di Lumezzane è stato vittima di uno spaventoso incidente mentre affrontava il deserto del Sahara in sella alla sua moto per la Panafrica Rally 2019, competizione che si chiuderà il prossimo 28 settembre. A raccontare cosa è accaduto e gli istanti drammatici vissuti è lo stesso pilota, dopo le dimissioni dall'ospedale di Errachidiah:

“Non andavo neanche forte: mi sono distratto per guardare il roadbook e ho preso un sasso: in un attimo mi sono trovato per terra. È andata bene, per fortuna: ha rotto una costola e uno zigomo e ho il copro ricoperto di botte, ma non ho nulla di grave”.

Il filmato e le immagini del volto di Botturi, pesantemente segnato dall’incidente, hanno fatto il giro del web e non sono mancati i messaggi di solidarietà. In poche ore migliaia di commenti sono piovuti sulla pagina Facebook del nove volte campione italiano di enduro e non solo dagli abitanti della sua Lumezzane.

Da vero guerriero - del resto oltre, a fare incetta di titoli in sella ad una moto, ha giocato a lungo pure a rugby - ha archiviato in fretta lo spavento, e il dolore, e sta già pensando al ritorno in sella. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaventosa caduta durante il Panafrica Rally, ferito il biker Alessandro Botturi

BresciaToday è in caricamento