menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morto a mezzo chilometro da casa, si sarebbe dovuto sposare

Tutto il paese di Adro piange la morte di Fabio Vezzoli, giovane artigiano di 34 anni morto sabato notte a bordo della sua Nissan Juke. Finito fuori strada forse a causa di un colpo di sonno

Si svolgeranno mercoledì pomeriggio nella chiesa parrocchiale di Adro (ore 15.30) i funerali di Fabio Vezzoli, l’artigiano di soli 34 anni che purtroppo sabato notte ha perso la vita a poche centinaia di metri da casa, a bordo della sua Nissan Juke nera. Pare sia stato un colpo di sonno, la distrazione di un attimo a farlo uscire di strada, fino a schiantarsi contro un muretto di cinta ai lati della carreggiata.

Niente da fare, uno schianto tremendo e che ha spezzato sul colpo la sua giovane vita. Seguito a distanza da un altro automobilista, che ha subito avvisato i soccorsi: sul posto oltre ad una coppia di ambulanze anche una pattuglia della Polizia Stradale, e una squadra dei Vigili del Fuoco. Ma come detto non c’è stato niente da fare.

Storia amara, quella di Fabio Vezzoli. Si è schiantato a meno di mezzo chilometro dalla casa dei genitori: proprio a fianco della ‘vecchia’ casa di famiglia stava sistemando la sua nuova casetta, quella che avrebbe dovuto condividere con la compagna Laura, e che prima o poi avrebbe voluto sposare.

Lavorava in proprio, aveva da poco avviato un’attività insieme ad un amico. Lo piange un’intera comunità, tutto il paese lo considerava un bravo ragazzo, volenteroso, sempre generoso. Oltre a papà Angelo e mamma Luisa lascia una sorella, Erica. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento