menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Tir sfonda il guardrail in cemento e invade le corsie opposte: un morto

Morto a 56 anni Luigino Danelutto, camionista friulano ucciso probabilmente da un malore mentre viaggiava in direzione Brescia sulla A35, tra i caselli di Calcio e Chiari Ovest

Per chi l'ha vista, una scena davvero terrificante: il camion ha cominciato a sbandare verso sinistra, ha attraversato tutte e tre le corsie autostradali fino a sfondare il guard-rail in cemento che separa i due sensi di marcia, e terminare la sua folle corsa dall'altra parte della carreggiata. Morto sul colpo, forse a causa di un malore: sarà l'autopsia a chiarire le cause del decesso di Luigino Danelutto, camionista di 56 anni originario di Castions di Strada, provincia di Udine.

L'incidente mercoledì pomeriggio lungo la A35, l'autostrada BreBeMi, in direzione Brescia: tutto è successo intorno alle 17, tra i caselli di Calcio e Chiari Ovest, quando il mezzo guidato da Danelutto ha sbandato e si è schiantato. Forse in quel momento ha cominciato a sentirsi male. L'uomo era alla guida di un camion Iveco che trasportava materiale per l'azienda Ceccarelli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento