Mercoledì, 28 Luglio 2021
Arredare

Carta da giornale, stoffa e altro ancora: idee creative per incartare i regali

Dal Giappone con furore, ma non solo: stoffa e carta da giornale, cartoncini e tovaglioli. I modi più creativi per incartare i regali di Natale

Pochi giorni al Natale, il tempo dei regali: è bello riceverli, ma è altrettanto bello farli (e incartarli). Dopo aver passato giorni e giorni, se non addirittura settimane a cercare il dono perfetto per amici e familiari, è arrivato finalmente il momento della tanto agognata consegna: nel rispetto, ovviamente, di tutte le norme anti-contagio previste da qui ai primi di gennaio. 

Ma il regalo l'avete già incartato? Il conto alla rovescia è partito, ma c'è ancora tempo per impacchettare i doni natalizi con il fai da te, in modo artigianale e divertente, alla scoperta di antiche tradizioni (dal Giappone e non solo) oppure riciclando materiali in modo creativo. Pronti, via: mettetevi comodi, si comincia.

Furoshiki, dal Giappone con furore

Dal Giappone con furore: il Furoshiki è l'antica arte giapponese per impacchettare i regali, utilizzando in particolare sciarpe, foulard e stoffe. In realtà come da tradizione – che si perde nella notte dei tempi – il Furoshiki era un metodo (pratico ed efficace) per conservare all'asciutto i vestiti durante i bagni nelle strutture pubbliche.

Solo negli ultimi anni è diventato un modo elegante e creativo per incartare i doni: e per ogni occasione c'è un ricamo adatto. Ci sono stoffe che ritraggono delle gru, ad esempio, per le nozze o le inaugurazioni; stoffe viola per lauree e funerali; foulard con fiori o frutti per i regali di stagione. Ma quali sono i metodi per avvolgere i nostri regali con il Furoshiki?

I più noti sono tre: il fukusa-zutsumi, in cui il tessuto avvolge l'oggetto, senza nodi; l'otsukai-zutsumi, in cui la stoffa viene legata con un solo nodo; infine lo yotsu-musubi, che prevede due nodi e viene utilizzato per gli oggetti più voluminosi. Per riuscirci bastano poche e semplici mosse: stendere la stoffa e posizionare il regalo al centro, poi prendere un lembo per avvolgere il regalo e ripetere ancora l'operazione con l'angolo opposto. Per chiudere in bellezza, uniamo i due angoli e chiudiamoli con un nodo.

Giornali e tovaglioli: la carta da regalo fai da te

Dopo un viaggio di migliaia di chilometri, torniamo a due passi da casa. Ci sono tanti altri materiali che possiamo utilizzare per incartare i nostri regali di Natale. Vediamone alcuni.

  • Carta da giornale: facile e veloce, anche per i doni di grandi dimensioni. Per dare un tocco in più alla confezione la possiamo personalizzare con nastrini colorati.
  • Carta da pacchi: è la carta di pacchi e imballaggi, del classico colore che richiama quello di una corda. E' facile da recuperare (ed eventualmente da riciclare), ma anche da personalizzare con nastrini, fermapacchi, altri tipi di carta o cartoncino.
  • Tovaglioli: purché siano di carta, ne possiamo usare a iosa e di tutti i colori che vogliamo (in commercio c'è davvero l'imbarazzo della scelta). Li possiamo comporre tutti insieme, incollandoli per i regali più grandi, oppure usarne uno alla volta, per i doni più piccoli.

Prodotti online

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carta da giornale, stoffa e altro ancora: idee creative per incartare i regali

BresciaToday è in caricamento