La fine di un’epoca: dopo 70 anni chiude la macelleria del paese

Chiuderà i battenti il 31 dicembre la storica macelleria Pizzoni di Via Migliorini a Vobarno: venne aperta in piazza nel lontano 1948

Un altro negozio storico della provincia di Brescia chiuderà i battenti a fine anno: come scrive Vallesabbianews, il 31 dicembre sarà l’ultimo giorno di apertura per la macelleria Pizzoni di Via Migliorini a Vobarno, aperta nel 1957 nella sede attuale (dove all’epoca c’era un negozio di scarpe) ma le cui origini rimandano addirittura al 1948, la bellezza di 71 anni fa.

Altri tempi, davvero: la guerra era appena finita, anche la Valsabbia, lentamente, si stava trasformando da realtà contadina a realtà industriale. La prima bottega venne aperta da Andrea Pizzoni, originario di Idro, in Piazza Fermi. Poi il trasferimento, solo pochi anni più tardi, e l’avvicendamento al bancone con il figlio Gianni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dietro al bancone da più di 60 anni

Da allora, da più di 60 anni, Gianni non ha mai mollato il negozio, sempre affiancato dalla moglie Angela. Nei decenni la macelleria è diventato un punto di riferimento, per Vobarno e non solo, un crocevia di clienti e compaesani, tanti di loro diventati dei veri amici, con il passare del tempo. La bottega Pizzoni nel 2014 è stata riconosciuta come attività storica da Regione Lombardia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brescia: terremoto di magnitudo 2.7, epicentro a Caino

  • "Oltre 2300 in terapia intensiva, governo pronto al nuovo lockdown in Italia"

  • Incubo coronavirus: 237 casi a Brescia, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Autocertificazione covid Lombardia: modulo da scaricare Ottobre 2020

  • Covid: a Brescia oltre 300 nuovi casi e una vittima, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Coprifuoco in Lombardia: il 'grande' ritorno dell'autocertificazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento