A Campione del Garda la 'gara' delle barchette di carta

Prende il via la seconda edizione di Velarte, a Campione del Garda: la rassegna artistico-sportiva che per il secondo anno consecutivo coinvolge una ventina di artisti. Provocazione ecologica con la gara delle barchette di carta

Le barchette di carta pronte a salpare (fonte: Facebook)

Una gara forse unica nel suo genere, per inaugurare con una piccola ma ecologica provocazione la seconda edizione di Velarte, la rassegna artistico-sportiva per il secondo anno consecutivo in scena all’università della vela di Campione del Garda.

Si sono ritrovati, tantissimi bambini, armati di barchette di carta realizzate per l’occasione: alcune grandi come il palmo di una mano, altre lunghe fino a mezzo metro. Sono state liberate nel lago, tutte insieme: nessuna competizione quanto una performance. Il tema fa riferimento alla creatività – hanno spiegato i due principali organizzatori, Francesca Baboni e Stefano Taddei – all’ecologia (le barche sono interamente realizzate in carta, materiale biodegradabile), ma anche all’idea di rompere le catene del precostituito, per navigare nell’altrove”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Barchette realizzate al volo da creativi provetti, insieme a vere e proprie opere d’arte (di carta) realizzate per l’occasione da alcuni artisti che invece partecipano a Breaking Seals, il progetto ‘vero’ targato Velarte e che anche quest’anno coinvolge una ventina di artisti, gardesani e non. Hanno esposto le loro opere, di ogni tipo, all’interno degli spazi di Univela: dipinti, fotografie e installazioni, ancora una volta legate tra loro dal tema della rottura. Rottura dei sigilli, raccontano gli artisti, intesa come azione ma anche ammissione di libertà: contro ogni forma di incasellamento, o definizione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una famiglia distrutta dal Coronavirus: in 20 giorni sono morti tre fratelli

  • Ingerisce una batteria e rimane soffocata: morta bimba di tre anni

  • Addio a mamma Susanna, caporeparto: il supermercato ha chiuso per lutto

  • Brescia sprofonda di nuovo nell’incubo: 315 nuovi casi e 57 morti in 24 ore

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 5 aprile 2020

  • Coronavirus, cresce la mobilità in Lombardia: "Si spostano decine di migliaia di persone"

Torna su
BresciaToday è in caricamento