Sport

Sassuolo-Brescia 1-1. Orgoglio biancoblu ma a Modena occasione persa

Brescia in vantaggio nel finale di tempo con Corvia, al cambio di campo viene inspiegabilmente espulso De Maio. I ragazzi di Calori soffrono ma controllano, il Sassuolo capolista agguanta il pari solo nei minuti finali

Corvia non basta, a Modena è 1-1

Una grande prova d’orgoglio, il risultato è un po’ bugiardo perché il pareggio arriva solo alla fine, e il Brescia ha giocato in dieci uomini praticamente per tutto il secondo tempo. Proprio vero, le Rondinelle danno il meglio di sé contro le grandi squadre, oggi al Braglia si giocava con il Sassuolo capolista, certo un po’ imballato (solo quattro punti in cinque partite) dopo una cavalcata che pareva non finisse mai, ed infatti 74 in classifica non sono pochi, un po’ la sfortuna e un po’ l’arbitro, perché del rosso a De Maio, al minuto 47 con le squadre che avevano appena cambiato campo, a dire che era dubbio si usa un eufemismo.

IL MATCH – Cominciano forte i padroni di casa, come spesso è loro solito, due occasioni in dieci minuti, a dire il vero poca roba, ma forte del suo centrocampo (il reparto che oggi ha dato il meglio) il Brescia si riappropria del campo avversario e sembra poter gestire la gara con scioltezza. Di occasioni non ve ne sono molte, bisogna aspettare la mezzora o quasi, con un doppio tap in di Corvia, il secondo esce di un soffio, poi ancora il romano a sfiorar la rete, seguito da Berardi dall’altra parte, finalmente arriva il (meritato) vantaggio, segna proprio Corvia imbeccato da Caracciolo, di testa.

Ripresa del gioco subito sfortunata, De Maio sbaglia uno stop e poi si appoggia appena a Pavoletti, l’arbitro Palazzino non si sa perché estrae subito il rosso, le cose per il Brescia si complicato. Calori corre ai ripari riorganizzando la difesa, i minuti però sembrano passare agilmente, il Sassuolo prende campo ma le occasioni passano ancora dalle maglie biancoblu, la più ghiotta per Caracciolo, bravo Pomini. A muoversi bene è il bresciano Longhi, peccato vesta la maglia del Sassuolo, prima ci prova da fuori e poi ci riesce, a meno di cinque minuti dalla fine, la sua palla tocca anche Zambelli, Arcari non ci arriva e il pallone va dentro.

POST PARTITA – Il Sassuolo è squadra solida, su questo non ci piove, soprattutto oggi che c’era un gran bel sole. Ma il Brescia avrebbe meritato i tre punti, visto il vantaggio e visto il secondo tempo con l’uomo in meno, a loro solo una manciata di occasioni (bravissimo Arcari due volte con colpi di reni repentini) e poi quasi spettatori, a farla da padrone il centrocampo biancoblu, oggi bravi tutti, da Scaglia a Budel ma pure Rossi, e là davanti ancora ottima prova di Corvia. Comunque, un’occasione persa.

TABELLINO

SASSUOLO-BRESCIA 1-1

SASSUOLO: Pomini, Gazzola, Marzorati, Terranova, Longhi, Bianchi, Magnanelli, Missiroli (70’ Troianiello), Berardi (62’ Boakye), Pavoletti (79’ Chisbah), Catellani. All. Di Francesco
BRESCIA: Arcari, Zambelli, De Maio, Caldirola, Daprelà, Budel, Finazzi, Rossi, Scaglia, Corvia (90’ Caracciolo Antonio), Caracciolo Andrea (79’ Picci)

Marcatori: 45’ Corvia, 86’ Longhi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sassuolo-Brescia 1-1. Orgoglio biancoblu ma a Modena occasione persa

BresciaToday è in caricamento