Venerdì, 18 Giugno 2021
Sport Mompiano / Via dello Stadio

Brescia-Lanciano, le pagelle. Non basta l'Airone, tutto da rifare

Sulle spalle dell'Airone il peso di una gara intera. Centrocampisti abbandonati a sé stessi, e una difesa ancora da rivedere: questo il bilancio della prima gara stagionale del Brescia

Cragno 6,5: Ok, ha preso due gol. Ma ne ha salvati almeno il doppio, e ci ha pure messo lo zampone su un paio di uscite spericolate. E meno male che Piccolo ha preso il palo..

Lasik 5,5: Unico sussulto, seppur utilissimo, il gran cross da destra per il testone di Caracciolo. Per il resto, non pervenuto.

Freddi 5,5: L’esperienza c’è, e il placcaggio su Falcinelli che sfugge all’arbitro ne è emblema. Ma il rodaggio è evidente, ci sarà tempo per migliorare: assurdo che il Lanciano possa tirare dieci volte in porta in 90 minuti.

Paci 5,5: Come sopra, forse peggio. Sbaglia poco, anche questo è vero, ma sembra distrarsi con facilità.

Kukoc 6: La sufficienza politica per un ragazzo praticamente agli esordi. Spinge con intensità, anche se a volte è confuso, sembra trovarsi a suo agio sul campo scivoloso.

Budel 6: Regista e incontrista, quando può. Tocca comunque un’infinità di palloni, fa respirare la squadra quando serve.

Benali 5: In affanno, per quasi tutta la partita. Ma forse non è tutta colpa sua, costretto a correre da solo contro centrocampisti ed esterni avversari.

Scaglia 6: Deve ancora entrare in forma eppure gioca una buona gara. A lampi di genio alterna momenti di buio. Al suo posto Finazzi sv: fiato e polmoni per il gran finale.

Caracciolo 7,5: Costretto a inventarsi da solo il primo gol, tiene palla e fa sponde per tutto lo scorrere di partita. Alla prima occasione di testa, pulita, insacca senza remore.

Saba 4,5: Fuori partita, e fuori forma. Un lungo minutaggio lo aspetta, prima dei fasti di un anno fa. Al suo posto Mitrovic 6: ce la mette tutta, insegue palloni da ogni parte. Tecnicamente può migliorare.

Oduamadi 6,5: Sfiora il gol due volte, quando la schiaccia di testa la palla esce davvero di un soffio. Ma ha giocate da piccolo campione, con un po’ di cinismo in più presto cambierà le partite da solo.

Giampaolo 5: Non si accorge dell’affanno del centrocampo, e non rinuncia ad un modulo troppo spregiudicato nonostante la gara non vada come dovrebbe. Sicuramente l’acquitrino non aiuta gli audaci.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia-Lanciano, le pagelle. Non basta l'Airone, tutto da rifare

BresciaToday è in caricamento