Sport Mompiano / Via dello Stadio

Brescia-Trapani, le pagelle. Pareggio amaro di fine anno

Festa record rimandata, è stata comunque una discreta prova contro avversari mai domi. Ora ci si ferma un mese, il giusto tempo per riflettere e prepararsi alla seconda parte della stagione

Cragno 6: Superlativo in occasione della primissima occasione della gara, il colpo di testa di Nizzetto. Si ripete poco più tardi, seppur in tono minore, su Pagliarulo. Entra in crisi nel finale di gara, quando ha la palla tra i piedi: complice il terreno, ogni volta che tocca il pallone è un brivido.

Di Cesare 5,5: Sempre sul ‘pezzo’, costretto agli straordinari per la velocità degli avversari. Ma contribuisce (in negativo) alle reti subite, e sicuramente al clamoroso pareggio nel finale.

Coletti 6: Ottima gara in fase offensiva, un po’ meno quando si tratta di difendere. Ma su punizione colpisce un palo, e impegna Nordi con una gran parata.

Camigliano 5: Proprio nel giorno dei ‘riflettori accesi’ (si vociferava fosse l’osservato speciale) pecca di nervosismo e compie troppo errori, e per tutto lo svolgersi della gara. Conteso tra Basso e Gambino, li perde più di una volta.

Zambelli sv: Troppo presto per incidere, il suo infortunio pesa fin dall’inizio. Al suo posto Lasik 6: quando si dice uno che si ambienta subito, in pochi minuti costringe Nordi a una gran parata, poi si fa anche ammonire. Regolare, quanto basta.

Budel 6,5: Regista ordinato e completo, sa quando è il momento di lanciare e quando è il momento di girarsi. Torna al gol, anche se con un po’ di fortuna.

Benali 6,5: Sereno variabile. Ma il meteo a volte non c’azzecca, e anche con lui è un po’ una scommessa: si guadagna un rocambolesco rigore, poi nella ripresa sbaglia un gol a porta (quasi) vuota. Ma ne segna pure uno.

Grossi 6,5: Forza e coraggio, oggi che a lui toccava il ruolo del recuperar palloni. Sa essere anche propositivo dalla parte sua, vedi le varie verticalizzazioni, sia per Kukoc che per Caracciolo. Nel primo tempo colpisce pure un legno sfortunato. Lascia per Oduamadi sv: uno spunto, forse due.

Kukoc 5: Inguardabile a tratti, forse ‘azzoppato’ da un terreno non eccelso. Ma se qualcuno parlava di “limiti evidenti”, oggi purtroppo li ha messi in mostra quasi tutti. Cerca il riscatto nel finale, quando salta bene Priola: peccato che finisca lì.

Sodinha 6: Non decisivo come ci si sarebbe aspettato. Anche perché in una partita dai ritmi elevati lui è quasi costretto a ‘scomparire’ e riprendere fiato, il phisique du role d’altronde c’è tutto. Con la palla al piede è comunque spettacolare: nell’ordine, un tacco dopo 4’, lanci lunghi millimetrici che si fermano sui piedi o sul petto, un sombrero, diversi doppi passi.

Caracciolo 6: Anche lui più sommesso del solito, marcato a uomo dall’ottimo Terlizzi. Ma quando c’è fa davvero di tutto, dalle sponde ai diagonali di sinistro, uno dei quali si scaglia contro il palo. Il gol se lo merita, sempre.

Bergodi 5,5: Non per come ha ‘orchestrato’ la gara, contro un Trapani che sa davvero il fatto suo. Ma per quella fastidiosa tendenza a prendere gol nei minuti di recupero, a un passo dallo scadere. E provare un cambio in più?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia-Trapani, le pagelle. Pareggio amaro di fine anno

BresciaToday è in caricamento