menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gilbert Bodart: da portiere a.. cameriere! La strana storia di un # 1

La nazionale belga, la promozione con il Brescia.. un passato da grande portiere per il (quasi) cinquantenne di Ougrèe, poi il lento declino. L'arresto nel 2008, le scommesse e tanta voglia di ripartire da zero

Gli anni della promozione con la maglia del Brescia sembrano lontanissimo per Gilbert Bodart, numero uno biancazzurro che ha difeso la porta delle Rondinelle dal 1998 al 2000. E’ passato più di un decennio e di cose ne sono successe parecchie: una parentesi non troppo fortunata al Ravenna, qualche allenamento sul lago di Garda, poi il ritorno a casa, in Belgio.

Ora Gilbert Bodart fa il cameriere, pescato dal quotidiano belga L’Avenir in un piccolo caffè di Huy, cittadina belga da 20mila e abitanti e poco più. La passione per lo sport quella rimane, ora allena i dilettanti del Tilleur Saint Gilles, a 50 anni suonati (o quasi). Con un passato alquanto burrascoso, un arresto per rapina (nel 2008) e una serie di piccoli e grandi scandali tra scommesse e partite truccate.

I tifosi del Brescia certo non l’hanno dimenticato. Di sicuro neanche Carlo Mazzone.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia è zona arancione: tutte le regole in vigore da domani

Coronavirus

Dati sbagliati dalla metà di ottobre: così la Lombardia ha "sballato" i conti

Coronavirus

Covid: 43 casi in una settimana, in paese è allerta massima

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento