menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corioni: «O arriva lo stadio nuovo o porto via la squadra da Brescia»

Il presidente del Brescia Calcio minaccia il Comune di portare via le Rondinelle dalla città se non verrà costruito un nuovo stadio per ospitare squadra e tifosi: "Non ne posso più, è una vergogna dover continuare a giocare in quell'impianto"

Il Brescia come il Cagliari? Come i sardi anche le rondinelle disputeranno le ultime partite casalinghe della loro stagione lontano dal proprio stadio? Gino Corioni ci sta pensando: "Basta: porto via la squadra dalla città. Se a breve non avrò novità sulla questione stadio, quella contro il Sassuolo sarà stata l'ultima partita giocata al Rigamonti. Io non ne posso più: è una vergogna dover continuare a giocare in quell'impianto".

Da oltre 20 anni, da quando ha assunto la guida delle rondinelle, Corioni si batte per la costruzione di un nuovo impianto, ma sulla sua strada ha sempre trovato ostacoli e veti, soprattutto politici: "Avete visto - ha detto ancora Corioni - che cos'ha fatto Cellino con il Cagliari? Dopo tante promesse non mantenute da parte del Comune ha preso la squadra e l'ha portata a Trieste. Dove potrei portarla io? Cremona è la prima ipotesi, ma andrebbe bene anche Mantova".


(Fonte: Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento