Sport Mompiano

Arrivi e partenze? C’è chi va e c’è chi resta: Omar El Kaddouri

Il giovane belga giura fedeltà alla maglia biancoblu, per ora. "Si parla molto di me ma io sono al Brescia e voglio restare, devo pensare solo a quello". Tempo fa accostato a Milan e Juve, ora il rinnovo del contratto

“Se i sondaggi dicono che sono tra i giovani rivelazione, non posso che essere felice. Ma allora devo continuare a lavorare bene, non mi interessa restare una promessa. Quello che conta è diventare una realtà”. Milan, Juve, Inter, poi qualche squadra inglese, dulcis in fundo Genoa e Udinese: Omar El Kaddouri si è guadagnato subito la stima del mercato italiano, che lo ha subito posto tra i giovani preferiti dei ds della Serie A. E non solo.

Ma il giovane belga di chiare origini marocchine non ci ha pensato due volte, e dopo aver respinto le tante lusinghe con il sorriso sembra pronto anche a rinnovare il suo contratto, per restare a Brescia. “So che si parla molto di me, per il mercato. Ma io sono al Brescia e devo pensare solo a quello. Ho letto della Juve sui giornali, ma nulla di più”.

La ripresa degli allenamenti coincide con l’avvicinarsi della gara interna con il Crotone. Jonathas è in forse, Juan Antonio di certo non ci sarà: “La partenza di Antonio ci ha colti un po’ impreparati, ci dispiace perché era davvero un gran giocatore. La sua cessione potrebbe riportarmi a fare il trequartista, ruolo in cui sono nato e cresciuto calcisticamente: deciderà mister Calori”.

E il Crotone? “Ci teniamo particolarmente a vincere, perché in casa non vinciamo da settembre. Vogliamo dare continuità alla vittoria con gli amaranto”. Anno nuovo, Brescia nuovo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrivi e partenze? C’è chi va e c’è chi resta: Omar El Kaddouri

BresciaToday è in caricamento