Domenica, 17 Ottobre 2021
Sport

Boom di imprese sportive in Lombardia: il Bresciano traina la crescita

La Lombardia si è rivelata tra le regioni più in crescita con un più 27% e 4105 imprese. Tra le province che guidano la classifica c'è il Bresciano

Sono 22 mila le imprese che si occupano di sport in Italia. Di queste, 4 mila sono attive in Lombardia. Il dato emerge da un'elaborazione della Camera di commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi su dati del registro imprese al secondo trimestre 2018 confrontati con fine 2017 e fine 2013.

In Lombardia oltre mille imprese promuovono eventi sportivi, le palestre e i club sportivi sono quasi duemila, 700 i gestori di impianti, 400 gli organizzatori di corsi sportivi.  In Italia gli addetti sono 42 mila di cui circa 10 mila in Lombardia. Il volume d'affari è di oltre 3 miliardi in Italia, e di quasi 1 miliardo in Lombardia.

Il settore è cresciuto in Italia più del 25% in quasi cinque anni, da fine 2013 a metà 2018. La Lombardia si è rivelata tra le regioni più in crescita con un più 27% e 4105 imprese.  Tra le province che guidano la crescita, quella che ha registrato la migliore performance è quella di Monza e Brianza(+34%). Seguono Brescia (+26% con 786 imprese), Bergamo (+21% con 482imprese) e Varese (+16% con 280 imprese). 

"Sono particolarmente soddisfatta per i numeri che contraddistinguono la crescita di Monza e della Brianza - ha commentato l'assessore regionale allo Sport e Giovani Martina Cambiaghi - territorio che ha dato i natali a grandi talenti in diverse discipline sportive".

"Il primato della Lombardia nella crescita delle imprese sportive - ha proseguito l'assessore Cambiaghi - è frutto delle politiche già avviate e potenziate dalla nostra Giunta guidata dal presidente Attilio Fontana".

"Abbiamo deciso di rispondere con la concretezza che caratterizza la nostra
azione di governo - ha rimarcato Martina Cambiaghi - alle richieste dei Comuni con il bando da 8 milioni di euro per contributi a fondo perduto destinati alla realizzazione o alla ristrutturazione degli impianti sportivi. Con i due milioni della 'Dote sport' sosteniamo le famiglie lombarde in condizioni economiche meno favorevoli perché non rinuncino ad avvicinare i propri figli alla pratica sportiva".

L'aumento delle domande per la 'Dote sport' (19.885 nel 2018 a fronte delle 18.726 del 2017) conferma il trend evidenziato della Camera di commercio e fotografa una situazione di forte interesse dei lombardi per lo sport sia come attività fisica sia come stile di vita. 

"Stiamo inoltre per entrare nel vivo dell'iniziativa 'A scuola di sport' - ha detto ancora Cambiaghi - per potenziare le ore di educazione motoria nelle scuole primarie, per iniziare a sensibilizzare anche i più piccoli e i loro genitori sull'importanza della pratica sportiva". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boom di imprese sportive in Lombardia: il Bresciano traina la crescita

BresciaToday è in caricamento