menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Brescia, incontro Ubi-imprenditori. Iachini rivela: potrei restare anche in B

Si discute della cordata, si presentano solo Pasini e Lonati: probabile l'ingresso di piccoli e medi imprenditori nella nuova società. Panchina, Corioni pensa a Maifredi ma Iachini è ottimista

L'incontro ufficiale tra Ubi Banca e gli imprenditori interessati alla cordata d'acquisto per il nuovo Brescia si conclude con un nulla di fatto. Nella sede dell'Associazione Industriali di Cefalonia gli unici a presentarsi sono stati effettivamente gli unici due che potrebbero davvero entrare a far parte della nuova proprietà, Ettore Lonati e Giuseppe Pasini. Il primo è assodato leader nella produzione di macchinari per calzifici, il secondo (presidente tra l'altro di Federacciai) è patron anche della Siderurgica Feralpi, già attiva nel calcio professionistico in Lega Pro, in Seconda Divisione, con la Feralpi Salò prossima ai play off promozione.Alle 16 al tavolo erano seduti anche Corrado Faissola, presidente del Consiglio di Sorveglianza di Ubi Banca (che il Bresciaoggi definisce “molto più di uno sponsor”) e Luca Salieri, vice presidente del Brescia Calcio e braccio destro di Gino Corioni dal 2007.

Pasini e Lonati in realtà sarebbero solo l'avanguardia di una più folta rappresentanza imprenditoriale pronta a mettere mano nella società: un gruppo che comprende anche gruppi aziendali di minore impatto ma che di certo insieme possono inserirsi concretamente nella cordata su cui si sta lavorando. A parte la conferma della necessità della creazione di una nuova compagnia in grado di rilevare l'attuale debito bancario della gestione Corioni (si vocifera di un 'buco' di circa 20milioni di euro), la prima manche di trattative può definirsi semplicemente come un primo approccio, un semplice incontro inaugurale. Anche il presidente, il grande assente a Cefalonia, non sembra saperne nulla: “Non so proprio niente, ne sapete di più voi – ha dichiarato – Ma sono molto fiducioso”.Nella mattinata odierna Corioni ha poi incontrato mister Beppe Iachini: se il patron biancoblu nelle ore precedenti aveva addirittura accennato al possibile ritorno di Gigi Maifredi, l'attuale allenatore si è detto ottimista sul suo futuro sulla panchina delle Rondinelle. “Abbiamo cercato di capire quali potrebbero essere gli sviluppi futuri – ha commentato – ma in questo momento non è possibile stabilire i programmi della società. Fra quindici giorni mi rivedrò con il presidente, ci siamo promessi di riaggiornarci quando sarà concluso il campionato”. Ma le parole di mister Iachini sono già piene di certezze: “Valuteremo se dare il massimo secondo le forze che avremo per tornare subito in A o in un tempo che decideremo insieme”.


La squadra intanto si è allenata presso il Touring di Coccaglio in una sessione prevalentemente tattica, a base di partitelle. Tutti presenti tranne Cordova, Dallamano, Mareco, Possanzini e Zanetti, che hanno svolto lavoro differenziato al San Filippo. Domani seduta pomeridiana allo stadio Rigamonti, tutti in campo a partire dalle 15: non è prevista nessuna conferenza stampa.

Attendere un istante: stiamo caricando il sondaggio...

Brescia in serie B. Arriva il fallimento?



Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia è zona arancione: tutte le regole in vigore da domani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento