Domenica, 13 Giugno 2021
Sport

Brescia Calcio, il ritorno di Freddi: "Mi mancava il clima partita"

Un recupero importante per il Brescia Calcio. Gianluca Freddi è rientrato sabato a Lanciano dopo l’infortunio alla spalla dello scorso 12 ottobre contro lo Spezia. Martedì ha incontrato i giornalisti prima dell'allenamento pomeridiano

Gianluca Freddi

Gianluca Freddi, finalmente sabato è tornato in campo dopo l’infortunio alla spalla che l’ha tenuto fermo per più di 3 mesi…
“Sì, è stato un periodo lungo e ho sofferto a vedere i miei compagni da fuori. Mi mancava soprattutto l’aria dello spogliatoio,. Fortunatamente il peggio ora è passato e sono felice di essere ritornato ad assaporare le emozioni e il clima della gara.”

Lei in passato aveva già subìto un intervento all'altra spalla…
“Sì è successo qualche anno fa quando ero a Grosseto: mi ero infortunato all’altra spalla, quella destra e anche in quell’occasione ho dovuto subire un intervento che mi ha tenuto fermo per 2-3 mesi. Poi quando sono rientrato a gennaio mi sono trasferito alla Reggina.”

Dal punto di vista psicologico non ha paura di farsi male nuovamente alla spalla?
“No, assolutamente, anche perché l’operazione è servita apposta per farmi guarire. Per cui non ho nessun timore o paura da questo punto di vista. Poi anche il fatto di aver già subìto lo stesso infortunio, paradossalmente, mi ha facilitato sicuramente nel recupero.”

Sabato a Lanciano è stata una gara da dimenticare per voi…
“Senza trovare alibi, credo che per una squadra tecnica come la nostra non era facile giocare su un campo così pesante. E’ stata sicuramente una gara da dimenticare per quanto riguarda il risultato, ma è anche vero che è stata decisa alla fine dagli episodi, perché il Lanciano ha trovato il gol su un calcio d’angolo e per il resto non ricordo altre occasioni pericolose da parte loro.”

Lanciano è una partita da archiviare il più in fretta possibile? Resta la rabbia per essere usciti sconfitti nella prima gara dopo la sosta?
“Resta l’amarezza per aver perso. Il campo ci ha sicuramente condizionati ma questo non deve essere un alibi. Come ci è già successo dopo altre sconfitte, dobbiamo ripartire con più cattiveria agonistica per provare a riconquistare i tre punti già dalla prossima gara.”

Come si è trovato a rientrare in campo dopo così tanto tempo?
“Direi che l’infortunio ormai è passato, la spalla sta reagendo bene. Ho solo bisogno di ritrovare la condizione fisica ottimale, ma quella si acquisisce solo con l’allenamento quotidiano.”

Un dato negativo però è che questa squadra subisce troppi gol…
“Sicuramente i numeri dicono questo, però è un discorso che vale per tutta la fase difensiva, più che per i singoli difensori. E’ un aspetto che dobbiamo sicuramente migliorare, anche se molte volte abbiamo subìto gol per degli episodi, come è successo sabato a Lanciano. Ad ogni modo occorre prestare maggiore attenzione, ed è anche su questo aspetto che dobbiamo lavorare.”

In questo mese si è parlato tanto delle vicende societarie e poco di calcio giocato…
“Sì, ma tutto ciò non ci ha assolutamente condizionato. Sono notizie che apprendiamo dai giornali: è normale che se ne parli, ma non ci hanno influenzato in queste settimane di lavoro, settimane in cui ci siamo sempre allenati con il massimo impegno e la massima concentrazione, al di là delle vicende societarie o di mercato.”

Sabato potrebbe candidarsi per una maglia da titolare, vista anche la  contemporanea squalifica di Coletti…
“Questo non lo so, vedremo in settimana. Il mister farà le sue valutazioni in base ai giocatori che avrà a disposizione. Noi da parte nostra ci alleneremo tutti con il massimo impegno; poi sarà l’allenatore a fare le scelte, come sempre.”

Nella linea a tre, preferisce giocare centrale o come uno dei due interni di difesa?
“A Reggio Calabria ho sempre giocato come centrale nella difesa a tre, però in altre occasioni ho provato a giocare sul centro destra piuttosto che sul centro sinistra. Credo che qualunque difensore alla fine sia in grado di interpretare tutte e tre i ruoli.”

Quanto vale a livello psicologico la gara di sabato contro il Bari?
“Serve sicuramente per ripartire, perché prima di Lanciano venivamo da 8 risultati utili consecutivi. Una vittoria, oltre che a livello morale, sarebbe importante perché dimostreremmo di avere grande carattere e voglia di rifarci immediatamente dopo la sconfitta di sabato in Abruzzo.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia Calcio, il ritorno di Freddi: "Mi mancava il clima partita"

BresciaToday è in caricamento