Sport Breno

"Ciao campione, alza la coppa in cielo": è morto Giampaolo Treccani

Aveva solo 56 anni Giampaolo Treccani, storico calciatore camuno e vera bandiera del Breno, con cui vinse un campionato di Promozione e pure la Coppa Italia dilettanti

Tutta la Valcamonica piange il suo grande campione, morto mercoledì mattina a soli 56 anni: un male incurabile se l'è portato via in pochi mesi, senza lasciargli scampo. Ha lottato fino all'ultimo, prima di andarsene, l'ex calciatore Giampaolo Treccani: un vero pezzo di storia del calcio locale, bandiera del Breno che negli anni '90 vinse non solo il campionato di Promozione ma anche la Coppa Italia dilettanti, nella finalissima contro la Pistoiese.

Ricordi che sembrano tanto lontani, ma rimarranno indelebili nel cuore degli sportivi e degli appassionati, di tutti i camuni. Ha giocato a calcio per 20 anni, poi ha continuato in panchina. Una carriera che resterà negli annali del calcio dilettantistico: ha cominciato con il Piamborno, poi la lunga militanza a Breno.

Dopo le grandi vittorie si è trasferito al Sellero, dove ha concluso la sua carriera da allenatore per cominciare quella da allenatore. Una nuova vita: vinse tre campionati portando la squadra fino all'Eccellenza. Negli ultimi anni era passato anche dal calcio femminile, allenando l'Unica. Poi di nuovo a Breno e a Sellero, prima di ritirarsi.

Sono attesi in tantissimi al suo funerale, che verrà celebrato venerdì pomeriggio (alle 14.30) nel duomo di Breno. Lo piangono la moglie Bruna e la figlia Francesca, i fratelli Loredana e Marco, la madre Stefanina. “Ciao campione, alza la coppa in cielo”, scrivono su Facebook. E ancora: “Buon viaggio bomber, che la terra ti sia lieve in eterno”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ciao campione, alza la coppa in cielo": è morto Giampaolo Treccani

BresciaToday è in caricamento