Giovedì, 18 Luglio 2024
social Provaglio d'Iseo

Torbiere: troppi visitatori, chiuso il percorso centrale

La decisione per salvaguardare l'avifauna e la nidificazione

Un'oasi naturale sempre più conosciuta ed apprezzata, e anche per questo da tutelare e salvaguadare. A partire da ieri, venerdì 11 marzo, lo scenografico percorso centrale "sospeso sull'acqua" delle Torbiere del Sebino di Provaglio d'Iseo, una “zona umida di importanza internazionale”, è interdetto ai visitatori. La decisione è stata presa fondamentalmente per due motivi, la salvaguardia dell’avifauna durante il periodo di nidificazione, e la sicurezza dei visitatori che fruiscono del percorso stesso. 

Il percorso centrale, che insiste all’interno della Riserva Naturale Orientata, quindi la zona di maggior tutela, è quello che espone maggiormente i visitatori alla vista dell’avifauna che viene dagli stessi disturbata. A fronte dell’aumento esponenziale dei visitatori negli ultimi anni, l’impatto della fruizione rischia di compromettere la prerogativa fondamentale della Riserva: tutelare la nidificazione. 

Oltre alle motivazioni puramente ecologiche, sono presenti sul percorso centrale diverse criticità in merito alla stabilità e conservazione del percorso stesso. Già negli ultimi anni l’Ente è dovuto intervenire con specifiche manutenzioni straordinarie per garantire la sicurezza dei visitatori che fruiscono del percorso.  Queste motivazioni hanno determinato la scelta, condivisa all’unanimità sia dal Consiglio di Gestione sia dai sindaci dei comuni facenti parte la Comunità della Riserva, di chiudere il percorso centrale finché non sarà terminato il delicato periodo della nidificazione e non saranno svolte indagini approfondite sulla stabilità e la conservazione del percorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torbiere: troppi visitatori, chiuso il percorso centrale
BresciaToday è in caricamento