Martedì, 19 Ottobre 2021
social Corzano

Un'officina che è un museo: la prima Scuola di restauro per auto d'epoca

Si lavora al progetto, unico nel suo genere

Un'officina che di fatto sarà anche un museo, le auto (tutte rigorosamente d'antan) che s'insinueranno perfino tra i tavoli all'aperto, un lavoro di meccanica ma anche di fino, handmade, tanto da preferire la parola “restauro” a termini fin troppo moderni come “revisione” o “messa a punto”: è così, un chilometro alla volta, che sta prendendo forma il progetto di realizzare una Scuola di restauro per auto d'epoca a Meano, celebre frazione di Corzano. 

L'idea non è fantascientifica, ma presto solida realtà (si spera): firmata dal Rotary Club Brescia-Meano delle Terre basse, capitanato dall'architetto Carlo Zupelli, che per l'occasione (e per raccogliere un po' di fondi, appunto, utili alla realizzazione del progetto) rilancia domenica 3 ottobre la quarta edizione del Concorso di eleganza, riservato alle auto d'epoca.

Il Concorso di eleganza di domenica 3 ottobre

Dopo un forzato anno sabbatico, per ovvi motivi pandemici, di nuovo in pista, anzi su strada, con un carosello di auto “rappresentative” (in tutto un centinaio) che effettuerà un paesaggistico percorso dal castello di Meano fino al maniero di Soncino, per raggiungere infine Villa Feltrinelli a Gerolanuova (dove verranno svolte le premiazioni e l'estrazione della lotteria, tra l'altro gustosissima: il primo premio è una meravigliosa Fiat 500 F). Non mancherà, ovviamente, nemmeno il gustoso desco, a cura della coop Inchiostro nel chiostro del convento di Santa Maria delle Grazie a Soncino.

Il concorso consegnerà la corona di “Bella castellana” alla miglior autovettura, e premierà inoltre vari veicoli in diverse categorie, con l'obiettivo (dicono dal Rotary) di “valorizzare la passione e l'impegno dei collezionisti”. Assai noti i patrocinanti all'evento: l'Automobile club di Brescia, il Museo Mille Miglia, i Comuni ospitanti. Per la cronaca, quest'anno per la prima volta la manifestazione è stata inserita nel calendario di Ruote nella Storia a cura del Club Aci storico, e vedrà la collaborazione di una giuria costituita dai periti accreditate di Eve, Esperti veicoli d'epoca. 

Il progetto della Scuola di restauro di auto d'epoca

Il Concorso di eleganza, dicevamo, si pone l'obiettivo primario di raccogliere fondi per finanziare la realizzazione della Scuola di restauro per auto d'epoca, che prenderà forma e vita in collaborazione con le scuole professionali del territorio e nell'ambito di un altro progetto, il Borgo dei Creativi (arte, artigianato e agricoltura) dell'associazione Asilo dei Creativi. Il “Borgo” è un progetto complesso che intende dare un nuovo volto alla piccola frazione di Meano.

Anzi, una nuova vita: “In cui l'arte, l'artigianato e l'agricoltura – fanno sapere ancora i Rotary – giochino, in questo processo di rinascita, un ruolo fondamentale. Il Rotary Club Brescia-Meano delle Terre basse vuole camminare al fianco del Borgo dei Creativi promuovendo come suo service principale la creazione, in loco, di una scuola di restauro di auto d'epoca, ritenendo tale pratica una delle massime espressioni d'arte e artigianato”. E se son ruote, sgommeranno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'officina che è un museo: la prima Scuola di restauro per auto d'epoca

BresciaToday è in caricamento