rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
social San Polo

Nuovo palaindoor e palestra, un sogno da 25 milioni: Brescia capitale dello sport

Presentati i progetti (da 25 milioni di euro totali)

La Brescia che verrà sarà (anche) la capitale dello sport. Svelati i progetti dei due nuovi impianti che verranno realizzati nei prossimi anni: un palaindoor per allenamenti e gare di atletica e non solo, una palestra per la preparazione olimpica per la ginnastica artistica. Si parla di un investimento complessivo di oltre 25 milioni di euro, di cui circa un terzo (oltre 7 milioni e mezzo di euro) saranno finanziati grazie al Pnrr. I progetti nel dettaglio.

Il nuovo palazzetto indoor

L'impianto indoor sarà destinato a più discipline sportive: il progetto, che raccoglie l'interesse della Fidal, intende creare un polo sportivo di riferimento per tutto il Nord Italia. Avrà un valore complessivo di 16,251 milioni di euro, di cui 3,5 milioni finanziati dal Pnrr e il resto dal Comune di Brescia: lo studio di fattibilità tecnico-economica è stato eseguito da Brescia Infrastrutture. L'area interessata si trova nella periferia sud-est di Brescia, quartiere Sanpolino, tra l'attuale centro di atletica leggera outdoor intitolato a Gabre Gabric e il centro sportivo Azeglio Vicini (il Pampuri).

Il progetto prevede una struttura indoor, in grado di ospitare discipline di atletica leggera, arrampicata e arti marziali. Le tribune per il pubblico - gradonate in calcestruzzo e suddivise in cinque settori - saranno capaci di accogliere fino a 480 persone, mentre lo spazio interno sarà comunque predisposto per il posizionamento di ulteriori tribune, che porteranno a una capienza massima di circa mille spettatori.

Il cuore della struttura è rappresentato dalla pista di atletica: una superficie ovale di 4.200 mq, con pavimentazione in gomma ad alte prestazioni. Presenti anche una pista a 6 corsie con uno sviluppo di 200 metri, un doppio rettilineo con pedane e fosse di atterraggio in sabbia per salto in lungo e il salto triplo, una pista rettilinea per la velocità (60 metri), un rettilineo per il salto con l'asta con un anello di riscaldamento largo 2 metri. I lavori cominceranno all'inizio del 2024 e termineranno entro due anni.

La palestra per la ginnastica artistica

Il nuovo "Centro di preparazione olimpica" per la ginnastica artistica vale 9,519 milioni di euro e sarà finanziato con 4 milioni dal Pnrr. Come per il palaindoor, la palestra (il progetto è sempre di Brescia Infrastrutture) verrà realizzata a Sanpolino, in un terreno libero in Via Malga Bala, di fianco a Corso Bazoli e alla metropolitana. L'opera prevede anche la realizzazione di una foresteria: l'edificio ricettivo, annesso alla palestra, sarà attrezzato con spogliatoi e sala mensa al piano terra, mentre il primo piano sarà destinato alle camere da letto che ospiteranno gli atleti, in tutto 11 doppie e 5 triple per un totale di 42 atleti che potranno essere ospitati nella struttura.

La palestra (da 1.250 mq) ospiterà anche le attrezzature ginniche e non sarà impiegata per attività agonistiche, ma servirà soltanto per gli allenamenti. Il volume della palestra sarà in collegamento diretto con quello della foresteria: l'altezza minima sarà di circa 7 metri e mezzo sotto le travi di copertura. Sul tetto verrà realizzato un impianto fotovoltaico distribuito su tutta l'area e l'illuminazione sarà completamente a led. I lavori dovrebbero partire all'inizio del 2024 e concludersi in circa 600 giorni (poco più di un anno e mezzo).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo palaindoor e palestra, un sogno da 25 milioni: Brescia capitale dello sport

BresciaToday è in caricamento