Giovedì, 23 Settembre 2021
social Via Attilio Franchi

Azienda bresciana a rischio fallimento: ora investimenti per 10 milioni di euro

La nuova vita dell'azienda

Operai del gruppo Camozzi (foto di repertorio)

Il gruppo Camozzi annuncia l'aquisizione della Innse Cilindri srl di Brescia: nello storico stabilimento di Via Attilio Franchi nascerà dunque un polo produttivo tecnologico per cui sono previsti investimenti per almeno 10 milioni di euro. Lo fa sapere lo stesso Camozzi Group in una nota: l'acquisizione pone le basi per la creazione di un nuovo e unico sito industriale omogeneo, composto dalle aree contigue Innse Berardi (già di proprietà Camozzi) e Innse Cilindri.

Qui si lavorerà per sviluppare attività manifatturiere meccaniche ad alta tecnologia e orientate al Green Deal europeo: il piano industriale prevede “la valorizzazione della vocazione del sito secondo i paradigmi di una industria innovativa, digitale e sostenibile”. Ora si lavora al reintegro degli 84 lavoratori della Innse Cilindri, ancora in cassa integrazione (fino al marzo del 2022) dopo che l'azienda (ex gruppo Ilva) è in amministrazione straordinaria ormai da più di 6 anni.

Lavorazione di alluminio e titanio

“Questa acquisizione conferma come Brescia rimanga fondamentale nelle nostre strategie produttive – spiega Lodovico Camozzi, presidente e amministratore delegato di Camozzi Group – Verrà creato un nuovo e innovativo insediamento industriale, attraverso importanti investimenti (triennali, ndr) a dimostrazione della forte attrattività manifatturiera del territorio, grazie a un capitale umano e una conoscenza diffusa unici nelle lavorazioni meccaniche”. Lo stabilimento, in particolare, sarà specializzato sulla lavorazione di alluminio e titanio per i settori energia e aerospaziale.

I numeri del Camozzi Group

Fondato nel 1964, il Camozzi Group è una multinazionale italiana leader nella produzione di componenti e sistemi per l'automazione industriale ad alto contenuto tecnologico, con impieghi nei settori manufatturiero, life-science, robotica e meccatronica. E' presente anche nei settori delle macchine utensili speciali destinate in particolare ai settori aeronautico, spaziale, energia e in numerosi altri processi di lavorazione delle materie prime (composito, titanio, alluminio). Il gruppo Camozzi è presente in 75 Paesi del mondo, con 40 filiali, 2.731 dipendenti, 5 divisioni operative e 25 siti produttivi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Azienda bresciana a rischio fallimento: ora investimenti per 10 milioni di euro

BresciaToday è in caricamento