rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Scuola Centro

Brescia: "Diamo luce alla meteorologia", incontro di sensibilizzazione ai cambiamenti climatici

Le città di Bergamo e Brescia sono state nominate Capitali italiane della Cultura 2023 e, in occasione di questo importante evento, 3B Meteo ha promosso una rassegna di eventi dedicati alla divulgazione scientifica in ambito meteo-climatico.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

3B Meteo propone un calendario di incontri dedicati agli studenti delle Università di Bergamo e Brescia finalizzati alla sensibilizzazione verso i cambiamenti climatici. Un tema strettamente legato a quello della Giornata Meteorologica Mondiale 2023, ovvero "The future of weather, climate and Water across Generations" (Il futuro del Meteo, del Clima e dell'acqua attraverso le generazioni) in connubio con il tema di Bergamo-Brescia Capitali Italiane della Cultura 2023. Titolo della rassegna è “Diamo Luce alla Meteorologia” e Gaetano Genovese, meteorologo e responsabile degli eventi scientifici di 3B Meteo, ha spiegato: “La città illuminata, in un'epoca segnata dalla diffusione sempre maggiore delle fake news, specie in ambito meteo-climatico, diventa occasione per fare e avere chiarezza attraverso un calendario di incontri finalizzati alla sensibilizzazione delle nuove generazioni verso queste tematiche”. La meteorologia appassiona uomini e donne, indipendentemente dall’età. È ciò che emerge, ad esempio, da un sondaggio del Pew Research Center del 2018 è risultato che l'argomento più atteso dei notiziari, per il 70% di chi guarda la Tv, sono le previsioni del tempo, come riportato dal sito CNN Healt.

Gli studi meteorologici diventano sempre più precisi e affidabili e, secondo il The Washington Post, le start-up tecnologiche ambiscono a ottenere risultati sempre più attendibili investendo su nuove e sofisticate tecnologie. Sul sito climate.mit.edu, Kerry Emanuel, professore emerito di scienze atmosferiche al MIT, ha dichiarato che “questo non avverrà perché le moderne previsioni meteorologiche utilizzano metodi totalmente diversi rispetto al passato. È fondamentalmente un algoritmo per risolvere equazioni differenziali che governano il comportamento di fluidi, radiazioni, oceani, atmosfera, fisica delle nuvole e altro ancora. Il modello sta risolvendo equazioni fisiche che dovrebbero essere valide indipendentemente dal clima”. Proprio con lo scopo di fornire informazioni sempre più chiare alle nuove generazioni e a tutti coloro che vogliono approfondire il tema, 3B Meteo desidera parlare ai giovani studenti universitari.

È necessario formare i giovani studenti verso una materia che garantisce sbocchi lavorativi interessanti e immediati. Chi si avvicina allo studio di questa materia deve avere caratteristiche imprescindibili come la conoscenza della matematica, della fisica e della chimica, ma anche quella delle lingue straniere, l’informatica, le capacità analitiche e il problem solving. Giovedì 23 marzo, 3B Meteo sarà presente presso la sede dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia, dove verrà celebrata la 73° Giornata Meteorologica Mondiale (la data del 23 marzo 1950 corrisponde all’entrata in vigore della convenzione internazionale in cui tutti gli Stati membri dell'ONU prendono parte alla World Meteorological Organization). L'evento si svolgerà la mattina nell’Aula 1 alle ore 10.00 con le relazioni dei meteorologi di 3B Meteo Paolo Corazzon, Luca Pace e Gaetano Genovese e del prof. Giacomo Gerosa dell'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Verranno analizzati temi quali la comunicazione delle previsioni del tempo attraverso l'app di 3B Meteo, una panoramica del clima del passato, del presente e del futuro, la misurazione del carbon sink da parte delle foreste. Venerdì 24 marzo, l’appuntamento si ripete a Bergamo presso la sede di Via dei Caniana dell'Università degli Studi. Grazie alla collaborazione con il dipartimento di scienze economiche dell'ateneo, si svolgerà una conferenza in Sala Galeotti alle ore 9.00 che avrà come relatori i meteorologi di 3B Meteo, il professore Alessandro Fassò e la professoressa Annalisa Cristini. Si parlerà dell'emergenza siccità sulle regioni settentrionali del nostro Paese, degli scenari climatici futuri in pianura Padana, degli allevamenti intensivi e del ruolo della data science, passando per l'importante ruolo che la politica economica può attuare nella lotta ai cambiamenti climatici. Entrambi gli eventi saranno aperti al pubblico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia: "Diamo luce alla meteorologia", incontro di sensibilizzazione ai cambiamenti climatici

BresciaToday è in caricamento