Politica

Labolani: «Ciò che conta sono i fatti, non le parole»

Mario Labolani risponde alla richiesta avanzata da alcuni esponenti della Lega Nord di un prolungamento dello svincolo di via Rose nei lavori per la Tangenziale Ovest

Mario Labolani risponde alla richiesta avanzata da alcuni esponenti della Lega Nord di un prolungamento dello svincolo di via Rose nei lavori per Tangenziale Ovest: “All’inizio del mandato”, spiega la'ssessore sul suo blog, “ho già fatto preparare una stima di questo progetto di prolungamento verso il Violino che per essere fatto ha bisogno di un ponte sul fiume Mella, di un ponte in Via Sorbana, un sottopasso ferroviario, dei terreni sul comune di Roncadelle per una cifra vicina ai 9 milioni di euro (da considerare in proporzione alla spesa anche 700.000 euro di progettazione) con tempi di circa 4 anni".

“Essere disponibili a discutere di progetti futuri”, continua l’assessore, “ e, come in questo caso faraonici vuol dire sedersi senza fare proclami e da buoni padri di famiglia tenere in considerazione le esigenze della città, partendo, sui lavori pubblici, dalle manutenzioni prima grande richiesta dei cittadini”.
“Venendo dall’esperienza circoscrizionale conosco molto bene le esigenze dei cittadini. Questi anni i lavori pubblici sono stati costanti e in linea con le linee amministrative approvate dal Consiglio Comunale, non ci sono mai state decisioni prese in autonomia”. “Anche perché”, conclude nella nota, “la squadra che governa la città è una squadra compatta che marcia unita per il bene comune. Certo, oggi bisogna lavorare e progettare tenendo in mano il risicato bilancio del comune senza fare progetti di fantasia che non hanno solide basi di sostegno”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Labolani: «Ciò che conta sono i fatti, non le parole»

BresciaToday è in caricamento