Lumezzane: Frabosk Casalinghi verso il concordato, 15 operai a rischio

La Frabosk Casalinghi Sas di Lumezzane punta sul concordato preventivo. Presentata la domanda al Tribunale di Brescia

La Frabosk Casalinghi Sas ha presentato domanda di concordato preventivo al Tribunale di Brescia. L'azienda di Lumezzane, attiva nel campo della produzione di casalinghi in acciaio inossidabile, attraverserebbe un periodo di crisi e non riuscirebbe a far fronte ai debiti. 

Il piano di concordato non è ancora stato reso noto: l'impresa - fondata nel 1930 con il nome "Fratelli Ghidini Bosco" - avrebbe infatti chiesto una proroga al tribunale per consegnare la versione definitiva. A rischio il futuro dei 15 dipendenti dell'azienda.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale: un morto, un ferito grave e 8 chilometri di coda

  • Musicista bresciano accoltellato fuori da un locale

  • Pontevico, apre nuovo supermercato ALDI: tutte le informazioni

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

  • Corpo riverso sul tavolino, ragazzo bresciano trovato morto in casa

  • La fame di supermercati non si placa: nuovo punto vendita in arrivo

Torna su
BresciaToday è in caricamento