Lumezzane: Frabosk Casalinghi verso il concordato, 15 operai a rischio

La Frabosk Casalinghi Sas di Lumezzane punta sul concordato preventivo. Presentata la domanda al Tribunale di Brescia

La Frabosk Casalinghi Sas ha presentato domanda di concordato preventivo al Tribunale di Brescia. L'azienda di Lumezzane, attiva nel campo della produzione di casalinghi in acciaio inossidabile, attraverserebbe un periodo di crisi e non riuscirebbe a far fronte ai debiti. 

Il piano di concordato non è ancora stato reso noto: l'impresa - fondata nel 1930 con il nome "Fratelli Ghidini Bosco" - avrebbe infatti chiesto una proroga al tribunale per consegnare la versione definitiva. A rischio il futuro dei 15 dipendenti dell'azienda.

Potrebbe interessarti

  • Le 5 migliori piante antizanzare

  • Biscotto di anguilla, baguette di lumache: i migliori ristoranti bresciani per il Gambero Rosso

  • La dieta detox per tornare in forma e depurare l’organismo

  • Abbandono di rifiuti: 200.000 euro di multe in un anno, arrivano le fototrappole

I più letti della settimana

  • Scomparso nel lago da tre giorni, ritrovato sano e salvo

  • Frontale in galleria: morta la moglie di un noto industriale

  • Commerciante e padre di famiglia, muore il giorno del suo compleanno

  • Fa il bagno nel lago e non torna più a riva: ricerche in corso

  • Morte di Jennifer, la donna che l’ha investita accusata di omicidio stradale

  • Bimba di poco più di un mese si spegne in ospedale: "E' volata in cielo"

Torna su
BresciaToday è in caricamento