Economia

Insieme per Ubi Banca: "Occorre superare i localismi"

Le dichiarazioni del presidente dell'Associazione dopo l'ultimo consiglio direttivo del 18 giugno

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Il Consiglio Direttivo dell'Associazione di azionisti e Soci "Insieme per UBI" si è riunito per valutare le decisioni assunte il 16 giugno dal Consiglio di Sorveglianza di UBI Banca.

A tale proposito il Presidente dell'Associazione Mario Bianchi, oltre a confermare la soddisfazione dell'Associazione rispetto all'orientamento assunto dal Consiglio di Sorveglianza di UBI in ordine alla ormai imminente trasformazione in Società per Azioni, ha espresso la convinzione che l'Assemblea Straordinaria, da convocarsi nell'autunno prossimo, confermerà in modo chiaro ed inequivocabile tale orientamento.

"E' di tutta evidenza - ha affermato il Presidente Mario Banchi - che la trasformazione in SPA costituirà il primo importante passo verso un'ulteriore crescita, che consentirà ad UBI Banca di assumere a pieno titolo il ruolo che le compete tra i primi e più importanti istituti bancari del Paese. Tale innovazione fornirà inoltre all'Istituto gli strumenti per operare ancora più efficacemente sul mercato al servizio di tutti gli stakeholders, nell'interesse quindi non dei soli azionisti e del sistema bancario, ma della competitività e dell'efficienza dell'intero sistema economico e produttivo del nostro Paese.

Per portare a compimento questo progetto sarà perciò necessario procedere celermente verso il superamento degli ostacoli e dei limiti costituiti dall'attuale modello di Governance e, in particolare, dall'impostazione federale e dai perduranti condizionamenti di carattere localistico, fermo restando il necessario radicamento territoriale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insieme per Ubi Banca: "Occorre superare i localismi"

BresciaToday è in caricamento