rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Documenti

Come e dove fare il passaporto a Brescia

Le ultime novità sulle procedure

Il passaporto è rilasciato ai cittadini italiani e per i maggiorenni ha durata decennale. Alla scadenza della validità, riportata all'interno del documento, è necessario richiedere l’emissione di un nuovo documento. Il passaporto elettronico è costituito da un libretto cartaceo di 48 pagine a modello unificato, dotato di un microchip inserito nella copertina, che contiene le informazioni relative ai dati anagrafici, la foto e le impronte digitali del titolare.
Alla pagina 2 del libretto è presente la firma digitalizzata del titolare. La firma è esclusa per le sotto elencate categorie:

  • Minori di anni 12;
  • Analfabeti (il cui stato sia documentato con un atto di notorietà);
  • Coloro che presentino una impossibilità fisica accertata e documentata che impedisca l'apposizione della firma.

In tali casi al posto della firma comparirà la dicitura "esente" scritta anche in lingua inglese e francese. Anche i minori per viaggiare devono essere provvisti di passaporto individuale e non è più possibile richiedere l'iscrizione del figlio minore sul passaporto di un genitore. Per notizie più approfondite si rimanda alla pagina “Passaporto per minori”. Nel caso di minori le impronte vengono acquisite dal compimento dei 12 anni di età.

Come e dove presentare la domanda

Qualora sussistano motivi di urgenza dovuti a lavoro, salute, studio, turismo o altro, adeguatamente giustificati, sarà possibile rivolgersi direttamente alla Questura di competenza secondo le modalità che ogni Questura pubblicizza sul proprio sito per ottenere il rilascio del passaporto in tempi utili. In alternativa, qualora non si abbia particolare premura di ottenere il documento, è possibile prenotare un appuntamento in Questura accedendo al sito passaportonline.poliziadistato.it con SPID/CIE e compilando i campi con i dati richiesti. La domanda per il rilascio del passaporto in Italia potrà essere presentata presso gli Uffici Passaporto del luogo di residenza o di domicilio o di dimora, mentre all’estero presso le rappresentanze diplomatiche e consolari.

In Italia gli Uffici Passaporto si trovano presso:

  • le Questure;
  • i Commissariati di Pubblica Sicurezza.

Chi intende richiedere il passaporto presso il luogo di domicilio o di dimora, dovrà illustrare le ragioni per le quali non possa presentare istanza presso l’Ufficio competente in base alla sua residenza. In tal caso il rilascio sarà subordinato al nulla osta da parte della Questura competente con conseguente allungamento dei tempi.

Richiesta di passaporto all'estero

I cittadini italiani che all'estero vogliono richiedere il passaporto, possono visitare la pagina dedicata al passaporto sul sito del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Documentazione da presentare

Il modulo di richiesta del passaporto stampato dalla sezione “documenti” di questa sezione e debitamente compilato (attenzione a scegliere il modulo corretto tra quello per maggiorenni e minorenni). Insieme al modulo di richiesta del passaporto i cittadini dovranno sottoscrivere anche l'informativa sul trattamento dei dati personali; 

  • un documento di riconoscimento valido (n.b. portare con sé, oltre all'originale, anche una fotocopia del documento;
  • 2 foto (si possono accettare solo ed esclusivamente fotografie conformi alle norme ICAO);
  • la ricevuta del pagamento a mezzo c/c di € 42.50 per il passaporto ordinario. Il versamento va effettuato presso gli uffici postali di Poste Italiane mediante bollettino di conto corrente n. 67422808 intestato a: Ministero dell'Economia e delle Finanze - Dipartimento del tesoro, in distribuzione presso gli uffici postali di Poste Italiane.  Il bollettino postale dovrà riportare nello spazio “eseguito da” i dati dell’intestatario del passaporto anche se minore e nella causale dovrà esser scritta la dicitura “rilascio passaporto elettronico”. Non saranno accettati bollettini in bianco, bonifici, giroconti ed altre tipologie di versamenti;     
  • un contrassegno amministrativo da € 73,50 (da acquistare in una rivendita di valori bollati o tabaccaio);
  • chi desidera riavere indietro il vecchio passaporto scaduto deve richiederlo al momento della presentazione dell'istanza. In ogni caso il passaporto scaduto o deteriorato dovrà essere presentato per l’annullamento nel momento in cui si richiede un nuovo passaporto;
  • in caso di richiesta di nuovo passaporto per smarrimento o furto deve essere presentata la relativa denuncia;
  • insieme alla documentazione elencata dovrà essere esibita anche la stampa della ricevuta che viene generata dal sistema dopo la registrazione al sito Agenda Online.

Come richiedere il passaporto a Brescia

Dal 13 marzo 2024 l’Ufficio Passaporti di Brescia, in linea con le direttive del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, ha adottato nuove procedure finalizzate a rendere più agevole il rilascio dei titoli di viaggio. A tal fine sono stati assegnati al settore ulteriori 5 operatori della Polizia di Stato e sono stati aumentati gli appuntamenti giornalieri. Inoltre, gli sportelli sono aperti al pubblico tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00.

Le rinnovate modalità per il rilascio dei passaporti sono le seguenti: 
Tutti gli appuntamenti volti al rilascio del passaporto devono essere presi collegandosi al link passaportonline.poliziadistato.it accedendo con SPID o CIE cliccando sulla voce “cittadini”. Si precisa che con una singola utenza è possibile fissare fino ad un massimo di due appuntamenti. Di seguito le scelte disponibili tramite accesso alla piattaforma.

Appuntamenti ordinari

Questa sezione è dedicata alle partenze ordinarie previste per i mesi successivi alla data di accesso alla piattaforma elettronica. L’appuntamento potrà essere fissato, a seconda delle disponibilità ed il tutto fino ad esaurimento dei posti, nei giorni dal lunedì al venerdì.

Appuntamenti prioritari

Questa sezione è riservata unicamente alle partenze entro 30 giorni, qualora fossero esauriti i posti in agenda ordinaria. Sarà possibile prenotare un appuntamento solamente per comprovate e documentate necessità (salute, lavoro, studio e turismo). Il cittadino, oltre la documentazione normalmente richiesta, dovrà consegnare allo sportello tutta la documentazione comprovante la sua necessità (per es. dichiarazione di lavoro dell’azienda che ordina il viaggio del proprio dipendente unitamente alla copia dei biglietti aerei, copia dei biglietti aerei andata e ritorno per i viaggi turistici, la documentazione per studio rilasciata dall’istituto scolastico italiano o estero unitamente a copia dei biglietti aerei, documentazione medica attestante lo stato di salute senza indicare alcuna patologia). Potranno accedere a questo servizio solo i residenti nella provincia di Brescia.

Appuntamenti a vista

Per partenze immediate entro 15 giorni, dovute a necessità impreviste sopraggiunte, qualora non siano disponibili o prenotabili appuntamenti prioritari, l’utente potrà avvalersi di un tasto, ben evidenziato in rosso, con scritto “Stampa Modulo Urgenza”. Tale funzione gli consentirà di compilare, stampare e firmare un modulo ove segnalare i motivi dell’impellenza per le successive valutazioni da parte della Questura. In questo caso, il cittadino dovrà recarsi di persona allo sportello Passaporti, in via Capriolo nr. 3 nell’orario di apertura mattutino, con al seguito tutta la documentazione comprovante il bisogno.

La documentazione da allegare per le priorità deve essere afferente alla priorità stessa, ad esempio la dichiarazione di lavoro dell’azienda che ordina il viaggio del proprio dipendente unitamente alla copia dei biglietti aerei, la copia dei biglietti aerei per i viaggi turistici, la documentazione per studio rilasciata dall’istituto scolastico italiano o estero unitamente alla copia dei biglietti aerei, la documentazione medica attestante lo stato di salute senza indicare alcuna patologia.

Richiesta di passaporto in presenza di figli minori

L’art. 20 del Decreto Legge 13 giugno 2023 n. 69 ha introdotto una importante modifica alla legge 21 novembre 1967 n.1185 recante “Norme sui passaporti”, con riguardo al rilascio del passaporto ai genitori di figli minori. A seguito di tale modifica, per il rilascio del passaporto a favore di un genitore di figlio minore non è più necessario il consenso dell’altro genitore, viceversa il passaporto non potrà essere rilasciato nel caso in cui a carico del richiedente sia stato emesso un provvedimento inibitorio da parte dell’autorità giudiziaria.

Tale provvedimento, che impedisce al genitore destinatario di ottenere il passaporto, può essere emesso dal giudice a domanda dell’altro genitore o del pubblico ministero, nei casi in cui vi sia concreto e attuale pericolo che questi possa sottrarsi all’adempimento dei propri obblighi dei confronti dei figli. La modifica, di fatto, determina una semplificazione del procedimento di rilascio del passaporto o della carta d'identità valida per l'espatrio a favore dei genitori di figli minori. Resta ferma invece la necessità del consenso di entrambi i genitori per il rilascio del passaporto al figlio minorenne.

Consegna del documento

E' possibile delegare il ritiro del passaporto ad altra persona, purché il delegato sia maggiorenne, sia munito di documento di identità, presenti una fotocopia del documento del titolare del passaporto e una delega legalizzata da un notaio, da un ufficiale dell'anagrafe, ovvero sottoscritta al momento della presentazione dell’istanza davanti al pubblico ufficiale che la riceve.

Servizio passaporto a domicilio

Per il cittadino che ne faccia richiesta al momento della presentazione dell’istanza, sarà possibile ricevere il passaporto al proprio domicilio usufruendo del servizio offerto da Poste Italiane. Il costo del servizio è di 9,30 euro, da pagare in contrassegno al momento della consegna, ovvero direttamente all'incaricato di Poste Italiane.

Coloro che intendano fruire di tale servizio, denominato “passaporto a domicilio”, riceveranno, a cura della Questura o del Commissariato, una busta fornita da Poste Italiane che dovranno compilare. Sarà loro rilasciata una ricevuta con il numero dell’assicurata al fine di consentire il monitoraggio del processo di consegna sul sito di Poste Italiane. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come e dove fare il passaporto a Brescia

BresciaToday è in caricamento