Economia Gussago

Il futuro è british: le Distillerie Franciacorta vendute per 26,5 milioni

In primavera si completerà l’affare: le Distillerie Franciacorta di Gussago saranno cedute alla Stock Spirits per 26 milioni e mezzo di euro

Al cuor non si comanda, e alle richieste del mercato nemmeno: venduto un altro grande marchio bresciano. Le Distillerie Franciacorta passano di mano: sono state acquisite (per 26 milioni e mezzo di euro) dalla multinazionale Stock Spirits Group, fondata in Italia nel 1884 ma oggi di proprietà prevalentemente britannica, e quotata alla Borsa di Londra. Lo Stock Group vanta un fatturato vicino ai 282 milioni e mezzo di euro.

Non sarà la fine per le Distillerie, piuttosto un nuovo inizio. I marchi infatti saranno mantenuti (e potenziati), ed è già in programma la realizzazione di un nuovo stabilimento a servizio della cantina Castello di Gussago, che produce i vini de La Santissima. Verrà mantenuto anche il brand di Borgo Antico San Vitale, con sede a Borgonato di Corte Franca.

I dettagli dell’operazione

Dall’acquisizione nascerà un vero “top player” a livello europeo, soprattutto nel settore delle grappe e dei distillati: dall’azienda garantiscono che non vi sarà alcuna ripercussione occupazionale, e verranno mantenuti in toto i 70 dipendenti (e gli oltre 80 agenti plurimandatari).

Le Distillerie Franciacorta sono state fondate nel 1901, di proprietà della famiglia Gozio (almeno fino alla prossima primavera, quando l’operazione verrà effettivamente completata): il fatturato annuo si avvicina ai 10 milioni di euro. I fratelli Gozio continueranno comunque ad avere un ruolo di primo piano nella gestione dell’azienda, oltre che affiancare il nuovo management per altri quattro anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il futuro è british: le Distillerie Franciacorta vendute per 26,5 milioni

BresciaToday è in caricamento