Campagnoli di Lonato: la Provincia autorizza il biogassificatore

Il Comitato contrario al progetto: "Traditi dalle istituzioni"

Dove sarà costruito il biogassificatore

LONATO. Nella giornata di lunedì 23 febbraio, la Provincia ha emanato il decreto autorizzativo per il biogassificatore della ditta Valli in località Campagnoli. Neppure la ferma contrarietà di sei Comuni, le firme di oltre 9mila cittadini, l’opposizione dell’opinione pubblica hanno impedito l’accoglimento del progetto.

Dopo essersi dilungata per oltre 20 mesi, la procedura ha subito una drastica accelerazione nell’ultima settimana. I tecnici hanno convocato una quarta Conferenza dei Servizi, escludendo a priori il Comitato e con un tempo di preavviso talmente ristretto da rendere difficoltosa sia la partecipazione che l’analisi delle integrazioni aziendali prodotte a gennaio. Di conseguenza, i Comuni ed Arpa hanno scelto di non partecipare, non ritenendo vi fossero elementi di novità rispetto a quanto già espresso nella precedente conferenza del 26 novembre.

La Provincia ha, allora, convocato al Broletto sindaci ed assessori, i quali hanno nuovamente ribadito il “NO” all’impianto, sollecitato un approfondimento dell’aspetto sanitario e voluto una ulteriore analisi di ARPA delle integrazioni depositate dal proponente. Sembra inoltre che l’incontro abbia avuto luogo ad autorizzazione già concessa all’insaputa degli stessi sindaci. Il decreto di V.I.A è stato emanato per consentire lo sblocco della procedura di A.I.A. (Autorizzazione Integrata Ambientale), di cui si è tenuta la conferenza dei servizi senza invitare il Comune di Lonato del Garda.

“Sin dall’inizio - commenta il Comitato Campagnoli, da sempre in prima linea contro il progetto - sapevamo che la strada sarebbe stata in salita per la disparità delle forze contrapposte. Ma avevamo piena fiducia nelle istituzioni. Evidentemente mal riposta. Coerentemente con quanto sinora fatto ed in attesa di visionare la documentazione completa, è nostra ferma volontà promuovere un ricorso al TAR dove dimostreremo l’illegittimità di questo provvedimento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento