rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Sicurezza

Stop agli aloni su specchi e finestre: ecco come pulire i vetri di casa

Guida utile alla pulizia profonda dei vetri di casa, finestre e specchi: anche con prodotti fai da te

A quanti di voi è capitato, non senza disappunto, di lavorare una mezza giornata per pulire i vetri di casa, e poi accorgersi di qualche macchia o di qualche maledetto alone? Siate sinceri: a tutti, o quasi. Per lavare i vetri ci vuole pazienza e tanto olio di gomito. Ma a volte questo può non bastare. Vediamo allora quali sono i segreti di una pulizia (quasi) perfetta, passo dopo passo.

La preparazione

Prima di tutto scegliete un giorno in cui il sole non sia troppo forte, o comunque un orario adeguato: il caldo e i raggi solari tendono infatti ad asciugare prima del dovuto sia il detergente che l’acqua che state utilizzando per la pulizia. Il risultato, purtroppo, è una serie di aloni garantiti. Non da meno è lo spazio necessario per organizzare la pulizia: spostate oggetti e mobili che potrebbero intralciarvi, infine coprite il pavimento con qualche vecchio foglio di giornali, onde evitare di bagnarlo o (peggio) di macchiarlo.

La pulizia degli infissi

Prima dei vetri è meglio cominciare con gli infissi. Come ben sapete, è un luogo tra i prediletti per la polvere, che vi si annida assai facilmente. Una bella spolverata con il classico “piumino”, ma è soltanto l’inizio. Poi trattamenti personalizzati sulla base del materiale di infissi e serramenti.

Dunque per gli infissi in Pvc può bastare un leggero sgrassatore, oppure un po’ di detersivo per piatti diluito in acqua, meglio se tiepida. Per ridare colore e vitalità è consigliato anche l’utilizzo di una soluzione composta da acqua, acqua ossigenata, bicarbonato e detersivo per i piatti, da lasciare decantare per almeno un'oretta. Per quanto riguarda gli infissi in legno è meglio attrezzarsi con un panno, bagnato ma strizzato, acqua calda e sapone di marsiglia (bastano poche gocce). Infine gli infissi in alluminio o in acciaio: potete utilizzare una spugnetta in microfibra, con acqua e sgrassatore oppure il sapone di marsiglia.

Detergente per vetri fai da te

Oltre ai classici detergenti pronti all’usi, acquistabili al supermercato o nei negozi specializzati, esistono alcuni ottimi rimedi fai da te per la pulizia dei vetri. Tra questi segnaliamo un grande classico come acqua e aceto, oppure acqua e sapone liquido, da spruzzare come uno spray. Infine il detersivo per piatti, che abbiamo già citato, da diluire in acqua calda. E ancora, incredibile ma vero, una patata cruda: basta tagliarla a metà, strofinarla sul vetro (dalla parte piana) e risciacquare accuratamente con acqua calda. Altri rimedi "naturali"? Le bucce di banana o la carta di giornale.

Dopo il lavaggio, l’asciugatura

L’asciugatura dei vetri è un passaggio non meno importante del lavaggio. Ogni errore può essere fatale, se parliamo ancora dei maledetti aloni. Il consiglio dunque è quello di utilizzare magari dei giornali di carta, accartocciati e poi passati sui vetri appena lavati. Non da meno un comodo panno asciutto in microfibra o in pelle di daino, come quello che usate per la vostra auto.

Prodotti online

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop agli aloni su specchi e finestre: ecco come pulire i vetri di casa

BresciaToday è in caricamento