Coronavirus San Felice del Benaco

Il centro vaccini dista pochi chilometri, ma la Regione manda gli anziani a Milano

Succede a San Felice: una decina di over 80 si sarebbero dovuti vaccinare a Mantova, Lodi e Pieve Emanuele

L'hub vaccinale di Gavardo

Vaccino anti-Covid, è ancora caos prenotazioni: dopo la Valsabbia, anche sul Garda. Stavolta il disguido coinvolge solo una decina di anziani residenti a San Felice, e non le centinaia (e centinaia) tra Gavardo (almeno 300), Prevalle (158), Muscoline, Paitone, Vallio Terme e Villanuova: nonostante l'hub vaccinale operativo a Gavardo, si sarebbero dovuti vaccinare a Brescia o Sarezzo, a più di 40 km di distanza.

Meno numeroso il disagio di San Felice, ma ancora più distante: gli over 80 sono stati infatti convocati non solo a Brescia o Leno, ma anche a Mantova, Lodi e a Pieve Emanuele, in provincia di Milano. “Con il supporto del consigliere Ettore Correndo – spiega il sindaco Simone Zuin – abbiamo contattato Ats e Asst del Garda, che ringrazio: abbiamo dato la nostra disponibilità a collaborare, e mercoledì abbiamo avuto la conferma che i nostri concittadini saranno dirottati al centro vaccinale di Gavardo”.

Il sistema informatico della prenotazioni, gestito da Aria Spa, conferma i problemi che si sono reiterati in queste ultime settimane. All'origine del difetto pare ci siano complicanze con la geolocalizzazione. Intanto pare ormai definitivo che da questo weekend la gestione delle prenotazioni sarà affidata a Poste Italiane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il centro vaccini dista pochi chilometri, ma la Regione manda gli anziani a Milano

BresciaToday è in caricamento