Coronavirus: "epidemia e omicidio colposi", primi indagati nelle Rsa lombarde

Dopo il direttore generale del Trivulzio, altri indagati nel capoluogo lombardo: le inchieste cercano di fare luce sui "picchi" di decessi nelle case di riposo. Indagini in corso nel Bresciano

Coronavirus: indagati vertici Palazzolo-Don Gnocchi

Nel mese di marzo gli anziani deceduti nelle Rsa della Lombardia sono stati 1.130 su un totale di 5.886 residenti: il tasso di mortalità è del 19,2%, quasi uno su cinque. Decessi su cui sia la Regione - che ha istituito una commissione d’inchiesta - sia i carabinieri vogliono fare luce. Dalla scorsa settimana, i Nas (Nucleo antisofisticaizone e salute) di Brescia sono al lavoro per capire come le diverse strutture della nostra provincia hanno gestito l’emergenza (questi i casi più eclatanti) e per verificare il rispetto dei protocolli emanati per contenere il contagio. Intanto, nel capoluogo lombardo, si moltiplica il numero degli indagati dopo il primo caso del Pio Albergo Trivulzio.

Tre dirigenti dell'Istituto Palazzolo-Don Gnocchi di Milano sono ora indagati dalla procura di Milano. Si tratta - riportano i colleghi di Milanotoday - del direttore generale Antonio Dennis Troisi, del direttore sanitario Federica Tartarone e del direttore dei servizi medici socio-sanitari Fabrizio Giunco. Oltre a loro, è indagato anche Papa Wall Ndiaye, presidente del consiglio d'amministrazione di Ampast, la cooperativa di cui fanno parte coloro che lavorano nella struttura. Le ipotesi di reato sono epidemia colposa e omicidio colposo.

L'inchiesta, coordinata dal pm Letizia Mocciaro, è sorta in seguito alle segnalazioni riguardanti le morti "sospette" per Coronavirus di anziani ospiti di case di riposo e Rsa in Lombardia. Il caso del Palazzolo era esploso nelle cronache nazionali anche perché alcuni lavoratori avevano denunciato il fatto di essere costretti a prestare i loro servizi senza dispositivi di protezione. La Fondazione Don Gnocchi ha replicato che l'iscrizione nel registro degli indagati dei dirigenti della struttura è "un atto dovuto", e che la fondazione stessa ha già presentato una memoria di chiarificazione alla procura, respingendo accuse e addebiti.

Coronavirus: indagati vertici Palazzolo-Don Gnocchi
Sarebbero quasi 150 i morti nelle strutture della Don Gnocchi, altrettanti quelli presso il Pio Albergo Trivulzio per il quale è già aperto un altro fascicolo d'inchiesta con le stesse ipotesi di reato. In questo caso l'indagato è il direttore generale del Pat, Giuseppe Calicchio. Ma gli indagati aumenteranno nei prossimi giorni: la magistratura sta infatti approfondendo la posizione di dirigenti di altre strutture, dove si sono registrati "picchi" anomali di decessi da febbraio in avanti.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Potrebbe interessarti: https://www.milanotoday.it/attualita/coronavirus/indagati-don-gnocchi.html


 

Potrebbe interessarti: https://www.milanotoday.it/attualita/coronavirus/indagati-don-gnocchi.html

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, barista bresciana si ribella: “Io non chiudo alle 18, arrestatemi”

  • Coronavirus, Crisanti: "Vi spiego perché il Natale può essere un'opportunità"

  • Uccisa dalla malattia in poco più di una settimana, Denise muore a soli 21 anni

  • Covid: a Brescia oltre 300 nuovi casi e una vittima, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Svuota le casse dell’azienda, compra borse e auto di lusso: nei guai impiegata

  • Coronavirus, 177 contagi in 24 ore: i nuovi casi Comune per Comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento