Coronavirus Pizzighettone

Un bimbo si sente male, al grest di paese un sospetto caso di coronavirus

Interrotte le attività e già avviata la procedura per il tampone: un sospetto caso di covid al grest di Pizzighettone mette in allarme le famiglie

Foto d'archivio

Un sospetto caso di covid al grest di Pizzighettone, nel Cremonese: in queste ore un bambino si sarebbe sentito male, e per questo sono state sospese – in via precauzionale – tutte le attività del centro estivo, organizzato dal Comune e dalla parrocchia, ma solo per il gruppo di bambini frequentato dal ragazzino.

Lo scrive La Provincia di Cremona, che riferisce del “malessere” del bambino senza escludere, ovviamente, che possa trattarsi di altro e dunque non di coronavirus. Sono stati proprio i genitori a chiedere la sospensione delle attività.

Avviate le procedure per il tampone

Come da prassi, l'Ats di competenza ha già avviato le procedure per eseguire il tampone: i risultati sono attesi già nelle prossime ore. Una vicenda che in qualche modo ricorda quanto successo solo pochi giorni fa a Castel Goffredo, in provincia di Mantova.

In quel caso però era stata accertata una positività per uno degli animatori, che si era presentato in ospedale in una visita. E' stata ovviamente immediato il blocco delle attività, con l'isolamento di tutti coloro che erano venuti a contatto con lui, bambini compresi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un bimbo si sente male, al grest di paese un sospetto caso di coronavirus

BresciaToday è in caricamento