Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Violenza sulle donne, il maresciallo: "E' morto Maradona, non sono dell'umore giusto"

Polemiche sulle parole del maresciallo Antonio Di Nuzzo nella giornata contro la violenza sulle donne: il video pubblicato anche da Selvaggia Lucarelli

 

“Prima di iniziare questa diretta, permettetemi di fare un piccolo ricordo – che non c'entra nulla con la serata sulla violenza sulle donne – per una persona che è venuta a mancare oggi, a noi molto vicina, vicina al popolo napoletano, la leggenda del calcio Diego Armando Maradona. Ho preso questo impegno e lo rispetto, anche se non sono dell'umore giusto”.

Sono queste le parole del maresciallo maggiore Antonio Di Nuzzo che hanno scatenato non poche polemiche su Facebook (e non solo): riprese e pubblicate sulla pagina di Selvaggia Lucarelli, dove ad oggi si contano quasi 1.300 commenti (che in gran parte contestano l'intervento del militare).

Il comandante della stazione dei carabinieri di Castiglione delle Stiviere era ospite, insieme al sindaco Enrico Volpi e all'assessore Erica Gazzurelli, di una serata dedicata alle donne vittima di violenza, il 25 novembre scorso, trasmessa in diretta sulla pagina ufficiale del primo cittadino. Lo stesso giorno in cui è morto Diego Maradona, come ha ricordato lo stesso Di Nuzzo.

E il Pibe de Oro, involontariamente, ha oscurato ancora una volta la giornata contro la violenza sulle donne. Così come involontaria è stata la gaffe del maresciallo, che non voleva altro che ricordare uno dei simboli di Napoli, nel giorno della sua morte. Ma le sue parole sono state tutt'altro che bene interpretate. E anche Selvaggia Lucarelli titola, laconica: “Ormai avevo preso questo impegno”. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BresciaToday è in caricamento