Calciomercato

L'accordo alla fine è arrivato: Calori resta l'allenatore del Brescia

La società: continua il progetto "iniziato nella passata stagione, con la speranza di costruire una squadra che dia soddisfazione alla città e ai tifosi"

Alla fine l’accordo che tutti aspettavano è arrivato: Alessandro Calori sarà l’allenatore del Brescia Calcio anche per la stagione 2012/2013.

Calori si è incontrato con i dirigenti delle Rondinelle nell’azienda del presidente Corioni e, dopo un lungo colloquio, è arrivato il sospirato accordo, anche perché, dopo gli ottimi risultati in seguito alla dipartita di Scienza, il timore era che Calori potesse avere migliori offerte da altri club, magari da qualche squadra salita nella massima serie. Il contratto, invece, è stato prolungato fino al 30 giugno del prossimo anno.

- Marco Zambelli: «Una squadra di livello per tornare in Serie A»

"Questo pomeriggio, lunedì 4 giugno 2012 - scrive la società in un comunicato ufficiale -, il presidente Luigi Corioni, il vice presidente Luca Saleri, Fabio Corioni, il direttore sportivo Andrea Iaconi, il direttore tecnico Luigi Maifredi e l’allenatore Alessandro Calori si sono riuniti per discutere di comune accordo sulla continuazione del progetto iniziato nella passata stagione, con la speranza di costruire una squadra che dia soddisfazione alla città e ai tifosi".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'accordo alla fine è arrivato: Calori resta l'allenatore del Brescia

BresciaToday è in caricamento